Seguici sui social

Cronaca

Coronavirus in Campania, due pazienti estubati con il metodo Ascierto

Nell’ospedale Covid di Boscotrecase grazie alla sperimentazione del farmaco Tocilizumab due contagiati hanno ripreso a respirare autonomamente. A comunicarlo è il sindaco Pietro Carotenuto, annunciando anche l’arrivo in supporto della struttura ospedaliera di una equipe medica tedesca

Pubblicato

il

Coronavirus Test Tampone
Foto: irpiniatv.it

La Campania guidata dal presidente della Regione Vincenzo De Luca si distingue per la grande prontezza ed organizzazione dimostrata nell’emergenza Coronavirus. Oltre alla logistica, ad eccellere sono i medici, che hanno il vanto di aver lanciato, grazie al dottor Paolo Ascierto la sperimentazione del farmaco anti-reumatoide tocilizumab. Proprio nelle ultime ore altri due pazienti trattati con questo metodo sono stati estubati.

Coronavirus in Campania, estubati due pazienti a Boscotrecase

Nell’ospedale Covid di Boscotrecase sono state registrate le condizioni in netto miglioramento di due contagiati che erano stati sottoposti alla terapia intensiva. Con la cura sperimentale del “Pascale”, dove lavora Ascierto, è stato possibile farli tornare a respirare autonomamente in poco tempo.

Ad annunciarlo è stato il sindaco della cittadina in provincia di Napoli Pietro Carotenuto, annunciando anche l’arrivo di una equipe sanitaria tedesca che sarà di supporto alla struttura sanitaria locale: “Altri due estubati ieri grazie al metodo Ascierto, e da oggi sono in ospedale anche i quattro medici tedeschi che ieri sera abbiamo accolto a Boscotrecase. Con delibera n. 260 del 1 Aprile del direttore generale dell’Asl Napoli 3 Sud sono stati affidati i lavori per la realizzazione di 12 posti di terapia intensiva e rianimazione di ultima generazione e che saranno pronti per fine mese”.

';

I più letti

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it