Seguici sui social

Spettacolo

È morto Stan Lee, il padre della Marvel e dei suoi cameo

Fumettista, editore, produttore cinematografico e televisivo, è apparso in numerose pellicole e saghe di sua produzione

Pubblicato

il

Morto Stan Lee
foto: anonimacinefili.it

Una brutta notizia scuote il mondo degli amanti del cinema e dei fumetti: è morto Stan Lee. Il padre della Marvel Comics, per la quale era anche apparso in numerosissimi cameo, se n’è andato quest’oggi all’età di 95 anni. Lo ha riferito il portale Tmz.

Il produttore era stato portato d’urgenza al Cedars-Sinai Medical Center, dopo che nella mattinata di lunedì aveva accusato un malore presso la sua abitazione a Hollywood Hills. Lee soffriva da più di un anno di diverse malattie gravi, che ne stavano stroncando a poco a poco l’esistenza.

Morto Stan Lee, ecco chi era il padre della Marvel deceduto all’età di 95 anni

Creatore di personaggi indimenticabili come SpiderMan, X-Men, Black Panther e I Fantastici Quattro, editore e direttore di Marvel Comics, Stan Lee era egli stesso un supereroe per i fan di tutto il mondo.

Fumettista, editore, produttore cinematografico e televisivo statunitense, ha ricoperto nella stessa azienda i ruoli di presidente e direttore editoriale.

Stan Lee è stato lo sceneggiatore di tantissime delle storie che hanno avuto un successo interplanetario, e sono rimaste nella memoria collettiva per sempre. Spider-Man, Black Panther, L’incredibile Hulk, gli X-Men, Iron Man e il gruppo degli Avengers.

Come accennato in precedenza, appunto, Lee era solito apparire come cameo nei film che egli stesso, con la Marvel, produceva. È comparso nella saga degli X-Men, Deadpool e tutti i titoli dedicati alla tv: Jessica Jones, Daredevil, Iron Fist ed altri. Anche nella saga originale di Spider-Man, così come nei Fantastici Quattro, aveva fatto un’apparizione.

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e aspirante giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, attualmente studia Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

I più letti