Seguici sui social

Calcio

Benevento-Juventus 2-4: sanniti dal grande cuore, a testa alta

Un grande match ha inaugurato questo weekend calcistico, con due compagini che si sono date battaglia fino alla fine

Pubblicato

il

Curva Sud Benevento
Foto: Sannio Sport

È tempo di BeneventoJuventus, forse la partita più attesa della stagione da parte dei padroni di casa. Lo stadio Ciro Vigorito fa registrare il tutto esaurito, con un pubblico pronto a sostenere a gran voce i giallorossi, per spronarli verso un’impresa dal sapore storico. Vediamo insieme come è andata a finire.

Benevento-Juventus: primo tempo di qualità dei sanniti

La Vecchia Signora allenata da Massimiliano Allegri parte forte, pressando a tutto campo e cercando continuamente di lanciare a rete il croato Mandzukic, quest’oggi preferito ad Higuain. I campani sono costretti a subire per un quarto d’ora, fino a quando Paulo Dybala non inventa un gran tiro a giro che beffa Puggioni.

Invece di demoralizzarsi, i ragazzi di De Zerbi hanno la scossa giusta per reagire, e la situazione incredibilmente si ribalta. Ottime linee di passaggio, con la squadra che si compatta e lascia pochi spazi ai bianconeri. Grazie ad un forcing al limite dell’area degli avversari, Guillherme su ribattuta di Szczesny mette il pallone sui piedi di Diabatè che la mette dentro senza problemi.

Il Vigorito esplode di gioia, e la Juventus sembra accusare il colpo. Sul finire della prima frazione di gioco, ingenuità della difesa beneventana che mette giù Pjanic in area, con conseguente rigore realizzato sempre dalla Joya argentina.

Benevento-Juventus: secondo tempo di grinta e cuore dei giallorossi

In avvio di ripresa, il solito Diabatè, su calcio d’angolo riesce a saltare più in alto di tutti e pareggia lo score. Ma quest’oggi sembra girare tutto storto ai beneventani: ennesimo contatto in area su Higuain, nuovo rigore e tripletta di Dybala.

I bianconeri non sembrano mettere in grande difficoltà gli avversari, ma Douglas Costa inventa dopo un paio di dribbling dei suoi un bellissimo tiro a giro, che si insacca alle spalle del portiere giallorosso. È la rete del 4 a 2. Da questo momento, la partita è scivolata fino al 90esimo senza occasioni degne di nota.

Benevento-Juventus: Sanniti a testa alta, ultimi a chi?

Questo match ci ha dato la prova che se il campionato fosse iniziato ora, il Benevento avrebbe potuto centrare la salvezza senza problemi. Una squadra quella di De Zerbi con un cuore grandissimo, che si piega davanti ai pluri-campioni d’Italia solo grazie a due rigori e due grandi goal.

I giallorossi escono non a testa alta, ma altissima, in una cornice di pubblico che ha anche qualche merito di questa prestazione.

È un giovane ammiratore del giornalismo in tutte le sue sfumature che prova a raccontare la verità delle cose nel migliore dei modi. Giornalista praticante, attivista antimafia e ogni tanto scrittore di pensieri.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it