Seguici sui social

Cronaca

Cava de’ Tirreni, polizia ferma due stranieri: denunciato rumeno armato di coltello

Nella giornata di ieri gli agenti del commissariato hanno individuato e fermato presso la stazione due stranieri in atteggiamento sospetto

Pubblicato

il

Polizia di notte
foto: abr24.it

Due uomini di nazionalità ucraina e rumena sono stati fermati ieri dalla Polizia nel corso di alcuni controlli a Cava de’ Tirreni. I due si aggiravano nei pressi della stazione ferroviaria con fare sospetto. Fermati dagli agenti, i due erano sprovvisti dei documenti di identità.

Dopo una perquisizione, è stato trovato addosso a uno dei due uomini, quello di nazionalità rumena, un coltello a serramanico, nascosto nella tasca dei pantaloni. Entrambi sono stati condotti al commissariato di Cava de’ Tirreni per verificare le identità ed eventuali precedenti dei due.

Andava in giro con un coltello a Cava de’ Tirreni: denunciato rumeno, espulso un ucraino

Gli agenti hanno scoperto che l’ucraino era clandestino sul territorio nazionale e che entrambi risultavano essere pregiudicati per reati contro la persona ed il patrimonio. Per questo il cittadino rumeno è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per porto abusivo di arma, mentre per l’ucraino, trattenutosi illegalmente sul territorio nazionale, sono state avviate le procedure per l’espulsione dallo Stato Italiano.

Durante gli stessi controlli, a seguito di approfondite indagini, hanno portato gli agenti fino ad un’abitazione di località Annunziata. In una stanza, occultato da tavole di legno affisse al muro, c’era un vano per la coltivazione, ai fini di spaccio, di sostanza stupefacente. In particolare, piante di cannabis. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro dai poliziotti che hanno deferito all’Autorità Giudiziaria un giovane, anch’egli di origine ucraina, sorpreso all’interno della casa.

I più letti