Seguici sui social

Cronaca

Cava dei Tirreni, allarme vandali: distrutte auto in sosta

Torna il timore vandalismo nella cittadina campana. Danneggiate diverse vetture situate in varie zone della città.

Pubblicato

il

Ospedale Cava de' Tirreni
Fonte: ilcaffe.tv

Un incubo che ritorna, dopo alcuni mesi di pausa. Come accaduto ad ottobre, un gruppo di vandali ha preso di mira alcune auto in sosta, danneggiandole. Un problema che mette in apprensione tutta la popolazione di Cava dei Tirreni, ma non solo.

Cava dei Tirreni: torna la paura vandali

Come riportato dal portale “SalernoNotizie.it“, vandali dall’identità ignota, hanno danneggiato diverse auto in sosta. Le segnalazioni sono arrivate da diverse zone della città, da via Castaldi a via Finlangieri, fino ad arrivare in via Prolungamento Marconi. I danni sono molteplici, vetri e specchietti rotti, pneumatici forati.

Gli inquirenti stanno indagando, per cercare di individuare i responsabili di questa bravata di cattivo gusto. Ciò che preoccupa di più è che, nella maggior parte dei casi, queste “imprese” vengono messe a segno per il semplice gusto di farle. Per passare il tempo, trovare un impiego. Alla base di queste azioni c’è di più, e per risolvere definitivamente il caso, bisogna agire alla radice del problema.

In ogni caso ci si augura che sia solo un caso isolato, e che nessun altro abitante dovrà aggiustare la propria vettura per il “divertimento” di un nullafacente di turno. La situazione è in continua evoluzione, si attendono aggiornamenti.

È un giovane ammiratore del giornalismo in tutte le sue sfumature che prova a raccontare la verità delle cose nel migliore dei modi. Giornalista praticante, attivista antimafia e ogni tanto scrittore di pensieri.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it