Seguici sui social

Cronaca

Chi è Julian Assange arrestato oggi: news fondatore Wikileaks, cosa ha fatto

Tutto ciò che c’è da sapere sull’attivista australiano che oggi Scotland Yard ha fermato dopo che l’Ecuador gli ha revocato l’asilo politico

Pubblicato

il

Julian Assange
foto: Sky News

Una notizia ci giunge da Londra: nella mattina di oggi è stato arrestato Julian Assange. Il giornalista, programmatore e attivista, è stato fermato dalle autorità. Tutte le news e le info su chi è il fondatore di Wikileaks e cosa ha fatto per essere prima indagato e poi arrestato.

Julian Assange Wiki: biografia del fondatore di Wikileaks

Nato a Townsville città della costa nord-orientale dell’Australia, il 3 luglio 1971, Julian Assange è un attivista noto principalmente per la sua collaborazione al sito WikiLeaks, del quale è cofondatore e caporedattore.

Figlio di attori teatrali, da quanto riporta non è mai andato a scuola, e la sua cultura si sarebbe formata unicamente nelle biblioteche che frequentava. Già dall’età di 16 anni ha successo nell’attività di programmatore, riuscendo con successo a scrivere programmi per Commodore 64.

Tra le sue attività ricordiamo principalmente quella di giornalista, ma anche quella di conduttore televisivo. Sul canale Russia Today, infatti, ha condotto un talk show a cadenza settimanale, “The World Tomorrow”, direttamente dall’abitazione in cui si trova agli arresti domiciliari nel Regno Unito.

Julian Assange arrestato oggi: cosa ha fatto il giornalista, le ultime news

Julian Assange sfrutta le sue enormi capacità entrando in un gruppo di hacker noto come “International Subversives” (Sovversivi internazionali) con lo pseudonimo di “Mendax”. Per queste ragioni nel 1991 viene accusato di essersi infiltrato in vari computer appartenenti a un’università australiana e nel sistema informatico del Dipartimento della difesa americano. L’anno successivo gli vengono rivolti ventiquattro capi di accusa per reati inerenti alla pirateria informatica.

Tra i promotori di WikiLeaks sin dal 2007, Assange rende di pubblico dominio oltre 251.000 documenti diplomatici statunitensi, molti dei quali etichettati come “confidenziali” o “segreti”. L’attivista, già arrestato in Gran Bretagna con l’accusa di reati sessuali, ha rischiato l’estradizione dagli Stati Uniti, ed è stato poi estradato dalla Svezia, per i suoi atti di spionaggio e diffusione di documenti riservati.

In un primo momento sembrava che l’Ecuador volesse offrire ancora oggi asilo politico all’uomo, cosa peraltro avvenuta sette anni fa. Quest’oggi, invece, Julian Assange è stato arrestato da Scotland Yard nell’ambasciata ecuadoregna, dopo che lo stesso stato sudamericano aveva ritirato l’asilo.

Julian Assange Twitter, il fondatore di Wikileaks non ha canali social

Non sembra esistere un canale Twitter ufficiale di Julian Assange, ma di sicuro è presente sul social network dei cinguettii un account Twitter ufficiale di WikiLeaks.

Inoltre, nessuna pagina Facebook ufficiale sembra essere gestita direttamente da Assange, che peraltro è assente anche da Instagram. Prevedibile, d’altronde, pensando a tutti i suoi trascorsi.

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

I più letti