Seguici sui social

Video

Germania fuori dai Mondiali, Svezia-Messico finisce con una sola festa

Pubblicato

il

Una delle due poteva essere eliminata, ma sono riuscite a qualificarsi entrambe. Svezia-Messico termina con una festa unica e con la Germania fuori dai Mondiali.

La gara tra scandinavi e centroamericani termina con un secco tre a zero per i gialloblù, che conquistano un meritato successo e l’aritmetica qualificazione agli ottavi di finale. Una vittoria che avrebbe potuto eliminare i propri avversari. Ma la grandissima impresa accaduta nell’altra partita ha fatto sì che anche il Messico riuscisse a passare il turno.

Svezia-Messico, la festa per il passaggio del turno coinvolge un sudcoreano

Sì perché la Corea del Sud è riuscita a battere la Germania per due reti a zero. Un successo clamoroso, inaspettato, giunto solo negli ultimissimi minuti della gara. E che è costato l’eliminazione ai tedeschi, a favore di Svezia e Messico, che passano rispettivamente come prima e seconda.

Incontenibile la gioia collettiva dei tifosi che festeggiano il passaggio del turno. Euforia, birra, cori, abbracci e una sorta di scambi culturali.

Tutto ciò finché un tifoso sudcoreano non ha pensato bene di passare nei paraggi dello stadio dove si era giocata la partita. E allora non ci si pensa due volte a prenderlo in braccio, lanciarlo in aria e riprenderlo. Lo stesso, vestito di tutto punto, ricambia con tanti sorrisi. Il bello dello sport!

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e aspirante giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, attualmente studia Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

I più letti