Seguici sui social

Calcio

Inter-Benevento 2-0, Cesari: “Agli ospiti mancano 2 rigori”

Graziano Cesari, ex arbitro e moviolista di Premium Sport, analizza gli episodi dubbi dell’anticipo serale di Serie A

Pubblicato

il

Graziano Cesari
Foto: fcinter1908.it

Nell’anticipo serale della 26ª giornata di Serie A l’Inter batte 2 a 0 il Benevento. Una sconfitta amara per i sanniti di mister De Zerbi che giocano una grande partita e recriminano per alcuni errori arbitrali.

Nel post partita a Premium Sport l’ex arbitro Graziano Cesari ha analizzato e commentato gli episodi dubbi durante la partita. In particolare l’episodio relativo al mancato rigore non concesso per un fallo di Ranocchia su Cataldi: “Ranocchia non tocca il pallone perché Cataldi gli fa un tunnel. C’è un contatto evidente tra le due gambe. Questo è un rigore netto non concesso perché Cataldi poteva recuperare il pallone senza l’intervento di Ranocchia. Il VAR poteva suggerire al direttore di gara di andare a rivedere le immagini al monitor“.

Moviola Inter-Benevento: le valutazioni di Graziano Cesari

Il moviolista di Premium Sport ha poi commentato anche un altro episodio che ha fatto arrabbiare non poco il Benevento: Al 33′ scontro in area tra Perisic e Sandro: “Il croato tocca con la coscia sinistra la gamba destra del giocatore giallorosso e c’è anche una spinta, se è leggera o forte lo deve stabilire il direttore di gara, ma basta poco quando si è in corsa“.

Al 70′ intervento in area di Tosca su Eder: “Contatto netto tra il piede sinistro del difensore e quello della punta che riceve un calcio e viene sbilanciato: era rigore per l’Inter“. Infine “Gagliardini ha fatto due falli da giallo in meno di 10 minuti e l’arbitro non lo ha ammonito in nessuno dei due casi.”

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it