Seguici sui social

Musica

Musica, I Malamente presentano il nuovo singolo: “Binario 10”

Il gruppo folk irpino pubblica un singolo che racchiude i primi dieci anni di attività della formazione di Manocalzati. La canzone precede l’uscita del nuovo album, sul quale la band sta lavorando da tempo

Pubblicato

il

Passione, appartenenza e tanta voglia di migliorarsi. Queste caratteristiche hanno contraddistinto “I Malamente“, permettendogli di farsi largo nella scena musicale irpina. Quest’anno il gruppo folk di Manocalzati ha spento ben dieci candeline. Quale il miglior modo per festeggiare? Beh, racchiudere in una canzone tutte le emozioni, i sacrifici e le fatiche che hanno costellato questa prima parte della loro carriera. Detto, fatto, ecco il nuovo singolo: “Binario 10“.

Storia e formazione de I Malamente

I Malamente nascono nel 2009 grazie alla passione per la musica popolare che accomuna Vito Raosa, Pietro Accomando e Alessio Raosa. Fin da subito la loro energia catalizza e totalizza grandi consensi ed apprezzamenti. Dopo numerosi concerti e l’arrivo di nuovi elementi nel gruppo, nel 2015 si decide di dar vita ad un progetto che punta a riscoprire le risorse musicali della nostra terra, l’Irpinia, abbinando ai testi tradizionali un sound innovativo.

Il risultato è racchiuso nel loro primo disco: “Abballa Bella”. Il brano nasce dall’idea di fondere passato, presente e futuro. Questo invito a danzare rivolto ad una ragazza immaginaria cela un significato più ampio. Le feste popolari sono sempre state accompagnate da ritmi frenetici che hanno dato quel tocco di magia alle serate, allontanando per diverse ore i tanti problemi della vita quotidiana.

L’obiettivo del gruppo e del disco è proprio questo: mescolare “tradizione e innovazione”, come recita una strofa dell’inedito, affinché gli ascoltatori si lascino trasportare da queste musiche.

Dopo il grande successo dell’Abballa bella tour 2016, il 31 dicembre viene pubblicato il primo videoclip ufficiale su YouTube, “Quanno nascisti tu“.  Il 2017 e il 2018 sono gli anni del Folk Live Tour nel quale ci si confronta con nuove sonorità ed influenze musicali, che anticipano l’uscita di un nuovo lavoro discografico.

L’impegno verso tematiche sociali importanti

L’esigenza di denunciare un problema come l’inquinamento nella Valle del Sabato e la collaborazione con Gaetano Guarino e l’associazione “Salviamo la valle del Sabato“, portano alla creazione di un nuovo singolo “Mo’ basta“, e alla pubblicazione del secondo videoclip ufficiale.

L’ultimo singolo: “Binario 10”. Nascita e significato

Ciliegina sulla torta, il singolo che anticipa l’uscita del nuovo album. Il cantante e frontman del gruppo Vito Raosa, ha esternato tutta la sua soddisfazione per il traguardo raggiunto e le aspettative per il futuro.

“Il binario rappresenta un percorso, un punto di arrivo. Con questo singolo abbiamo voluto ripercorrere questo viaggio intrapreso 10 anni fa raccontando le emozioni che abbiamo provato, proviamo e continueremo a provare facendo ciò che ci rende più felici. Il binario però rappresenta anche un punto di partenza verso una maturazione artistica e musicale diversa. Questo singolo infatti anticipa l’uscita del nuovo album al quale stiamo lavorando da diversi mesi. Questo nuovo lavoro discografico mostrerà, attraverso gli inediti, la vera anima del gruppo. Il video, girato a Montefalcione, illustra perfettamente il significato della canzone grazie alla regia di Oscar Grafner. Una doppia storia si alterna nel video che si conclude spiegando in immagini le parole del testo: “una foto in un quadro e ritorno bambino”.”

È un giovane ammiratore del giornalismo in tutte le sue sfumature che prova a raccontare la verità delle cose nel migliore dei modi. Giornalista praticante, attivista antimafia e ogni tanto scrittore di pensieri.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it