Seguici sui social

Cronaca

Nocera, rubano dal fruttivendolo: tre arresti nella notte

I ladri sono stati colti in flagranza di reato dalla vigilanza, che ha aspettato l’arrivo dei carabinieri. I tre puntavano al registratore di cassa

Pubblicato

il

Sacchetti della frutta
foto: TeleAmbiente.it

Tre persone sono state arrestate questa notte a Nocera Inferiore per aver compiuto un furto a un fruttivendolo. Il fatto è stato raccontato da “Il Mattino”.

Nocera Inferiore Cronaca, la vigilanza ha bloccato i ladri in flagranza di reato

I ladri sono stati bloccati e scoperti in flagranza di reato dalle guardie giurate della Secur Campania dopo essersi introdotti nell’attività, scassinandone la saracinesca. L’allarme è scattato alle 3,48.

I tre hanno sottratto una quantità indefinita di frutta, ma puntavano a svaligiare il registratore di cassa. Ad aiutare la vigilanza sono state le telecamere, che hanno inviato le immagini alle centrale operativa.

Dunque, i ladri sono stati fermati in attesa dell’arrivo dei carabinieri. I tre non hanno opposto resistenza e si sono consegnati alle forze dell’ordine.

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it