Seguici sui social

Calcio

Serie B a 19 squadre, accolta l’istanza della Lega. Ora palla a Gravina

Il Consiglio di Stato dà ragione a chi ha varato questo format, come Fabbricini. Adesso sarà il neopresidente della Figc a dare il responso definitivo

Pubblicato

il

Logo Serie B
foto: mediagol.it

È stata accolta l’istanza della Lega B per quanto riguarda il format del torneo di seconda serie. La Serie B a 19 squadre? Il campionato dovrebbe proseguire con queste modalità.

Serie B a 19 squadre, la vittoria della Lega B. Tocca alla Figc

Durante questa notte è arrivata una vera e propria vittoria della Lega, che al Consiglio di Stato ha visto accolta la propria istanza.

Cosa è accaduto, dunque? È stato smentito il Tar del Lazio: l’ex commissario straordinario della Figc Fabbricini ha agito in modo legale lo scorso agosto varando il format del campionato senza ripescaggi.

La decisione ufficiale? Ora la palla spetta a chi presiede la Figc, ovvero il nuovo presidente Gabriele Gravina. L’ordinanza del Consiglio di Stato, infatti, riconosce agli organi federali una potestà pressoché esclusiva su questo genere di controversie. Staremo a vedere.

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it