Seguici sui social

Musica

Tikibombom Home version, il video: Levante racconta la sua solitudine

Una clip in bianco e nero, in cui Claudia si riprende in istanti della sua vita, in questo momento particolare: “Ce ne ricorderemo per sempre”

Pubblicato

il

Il video pubblicato da Warner Music Italy su Youtube il 18 maggio è stato pensato e prodotto interamente in quarantena. Una clip in bianco e nero che racconta la solitudine di questi giorni in una Torino splendida, che però Levante ha potuto vedere solo dalla sua finestra, come un quadro bellissimo e malinconico.

Claudia si riprende in istanti della sua vita, in questo momento particolare, istanti che sono fotogrammi. A tre mesi dalla presentazione della sua canzone a Sanremo, l’artista dà prova di quanto una canzone abbia da dire, adattandosi a diverse situazioni e a chi le vive, a chi le canta.

Nel video ci sono scene di vita pensata e solitaria: la cura di una piantina di avocado, un telefono che non suona, specchi in cui la cantante si riflette, rose secche sul suo pianoforte. La sensibilità di Levante si sposa con una solitudine forzata e crea un capolavoro inaspettato: un video sincero che racconta la storia di “un’anima in rivolta”.

“Ce ne ricorderemo per sempre di questo momento e rimarrà anche nella memoria di quelli che verranno. Io ho ritratto il mio momento di quarantena, ho ripreso il suono che ha il silenzio, il volto della solitudine. Ho realizzato questo video perché Tikibombom lo meritava, lo meritavano gli animali di cui parlo, le anime che amo”.

Nata a Nocera Inferiore il 3 dicembre 2000, è giornalista praticante presso ZetaNews. Diplomata al Liceo Classico "Marco Galdi" nel 2019, dallo stesso anno è studentessa di Lettere Classiche presso l’Università degli studi di Salerno. Appassionata di scrittura creativa, ha partecipato a diversi concorsi letterari: nel 2016 si è classificata terza al concorso “le parole sono ponti” e nel 2019 si è classificata seconda al Premio Badia di Cava De’ Tirreni. Ama i libri, l’arte e raccontare le ingiuste condizioni del patrimonio artistico della città in cui vive. “Figlia” del Pirandello giornalista, cerca di non fermarsi mai alla narrazione superficiale degli eventi. «E mentre il sociologo descrive la vita sociale qual essa risulta dalle osservazioni esterne, l’umorista armato del suo arguto intuito dimostra, rivela come le apparenze siano profondamente diverse dall’essere intimo della coscienza degli associati». (Pirandello, saggio sull’umorismo)

';

I più letti

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it