Seguici sui social

Cronaca

Vinted, come funziona l’app che ti permette di vendere vestiti online

Pubblicato

il

Vinted Logo
foto: logo Vinted

“È arrivato il momento di liberare l’armadio!”. È questo il messaggio che leggiamo dopo essere capitati per la prima volta su Vinted, l’ultima app diventata moda del web. Un portale che permette di vendere vestiti online, all’interno di una community internazionale. Ma è sicuro? Si tratta di un servizio affidabile? Per scoprirlo, vediamo insieme come funziona questa app, e conosciamo le recensioni e le opinioni degli utenti.

Come funziona Vinted: come si usa l’app del momento

Una vera e propria comunità, un mercato online, una sorta di ecommerce. Sono in tanti ad aver scoperto Vinted solo nelle ultime settimane, e ad aver provato ad utilizzarla. Tuttavia, ciò che molti non sanno è che si tratta del prodotto della fantasia e dell’ingegno di due ragazzi lituani, Milda Mitkute ​​e Justas Janauskas, che a Vilnius, nell’ormai lontano 2008, diedero vita a un progetto decisamente ambizioso, in particolar modo per l’epoca.

Vinted è una piattaforma che consente ai propri utenti di vendere online vestiti di seconda mano. Lo fa, come detto, attraverso il meccanismo della community, assomigliando più a un social network che a un servizio di commercio elettronico. Per registrarsi a Vinted è infatti necessario creare un profilo, mettere insieme un elenco per l’abbigliamento da vendere, completarlo con foto e descrizioni, e infine attendere potenziali acquirenti per verificarlo. Se un altro utente Vinted vuole comprare un nostro vestito, dovrà accettare il prezzo che il venditore ha stabilito, e a quel punto l’acquisto sarà completato.

Come spedire con Vinted: UPS, spese di spedizione

Una delle particolarità di Vinted è rappresentata dal fatto che a pagare le spese di spedizione è sempre l’acquirente. Il costo della spedizione postale, che viene aggiunto al costo totale al momento del pagamento, deve essere obbligatoriamente seguito dal venditore, che deve attenersi alla modalità scelta da chi effettua l’acquisto. In altre parole, il compratore sceglie una modalità di spedizione, ne paga le spese, e il venditore, a quel punto, spedisce l’articolo con quella modalità.

Vinted menziona, nella sua guida, le UPS, ovvero le società di spedizione internazionali con cui chi vende può spedire i propri articoli all’estero. In questo caso, dopo che l’acquirente paga un articolo e la sua spedizione, il venditore riceve un’etichetta di spedizione prepagata, la utilizza e spedisce l’articolo.

Come pagare con Vinted: metodi di pagamento accettati, Saldo Vinted

Come pagare con Vinted? Come fa sapere lo stesso portale ufficiale, i metodi di pagamento accettati sono carte di credito, carte di debito, e il cosiddetto Saldo Vinted. Quest’ultimo è il borsellino elettronico dove vengono trasferiti e conservati in modo sicuro i guadagni di chi vende, indipendentemente dal metodo di pagamento utilizzato da chi compra.

Non è possibile aggiungere fondi manualmente al Saldo, ma una volta che il pagamento è disponibile sul Saldo Vinted, chi vende potrà usarlo per fare acquisti su Vinted.

Vinted è sicuro e affidabile per acquistare? Opinioni e recensioni degli utenti

Una community da 34 milioni di utenti che condividono la stessa passione per il fashion e consumo responsabile, in forte crescita, decisamente partecipata. Vinted è sicuro per effettuare acquisti? Ad oggi, le opinioni e le recensioni degli utenti del servizio sono piuttosto eterogenee: si va da commenti pessimi a (tante) persone entusiaste di utilizzare questo servizio.

Un brand in forte crescita come Vinted, che con la popolarità acquisita si assume sempre più responsabilità nei confronti degli utenti, aumenterà di conseguenza la sua affidabilità nel tempo.

Notizie Flash

';

I più letti

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it