Seguici sui social

Calcio

Benevento Calcio, Sacchi: “Interessante quello che sta facendo De Zerbi”

In una intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport, l’ex allenatore del Milan ha parlato della situazione del calcio italiano e della classe di allenatori presenti nel nostro Paese

Pubblicato

il

Il calcio italiano da tempo è in una fase di stallo, con la mancata qualificazione ai Mondiali in Russia che rappresenta il fondo del barile. Anche volendo scavare, peggio di così non si può fare. La Gazzetta dello Sport ha intervistato uno dei migliori allenatori italiani e della storia, Arrigo Sacchi. In un lungo escursus, ha parlato proprio del momento del nostro calcio, con un elogio particolare per diversi allenatori, tra cui De Zerbi del Benevento Calcio.

Benevento Calcio, gli occhi di Sacchi su De Zerbi

La classe di allenatori italica è la migliore che c’è al mondo. Una lunga tradizione, con Coverciano che sforna sempre più spesso nuovi talenti, ambiti per tutte le panchine d’Europa. L’ex tecnico del Milan e della Nazionale, ha parlato così:

“Ci sono allenatori come Sarri, Gasperini e Giampaolo che si giocano sempre le partite e mi piacciono molto. Invece a Roma Di Francesco, nonostante le mille difficoltà sta portando avanti un ottimo lavoro, con l’intento di creare qualcosa di importante. Guardo con molto interesse quello che stanno facendo Walter Zenga a Crotone e Roberto De Zerbi a Benevento”.

Una menzione da parte di un pilastro della storia del calcio, che non può che far piacere.

È un giovane ammiratore del giornalismo in tutte le sue sfumature che prova a raccontare la verità delle cose nel migliore dei modi. Giornalista praticante, attivista antimafia e ogni tanto scrittore di pensieri.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it