Seguici sui social

Calcio

Benevento, Sagna a pranzo con la squadra: “Questi non sono compagni, sono fratelli”

Il francese a pranzo con la squadra posta una foto con i suoi compagni di squadra con un bel messaggio

Pubblicato

il

Bacary Sagna con i compagni di squadra

Dopo gennaio il Benevento ha avuto un netto cambio di rotta. La compagine campana, dopo un girone d’andata disastroso, si è affidata a giocatori di grande esperienza e, soprattutto, vincenti. Tra questi un certo Bacary Sagna, uno dei calciatori che più ha legato con la città di Benevento.

Dai trofei sollevati con Manchester City e Arsenal alla stagione tormentata con il Benevento, dall’Etihad Stadium al Ciro Vigorito. Esperienze certamente diverse, vissute con la stessa professionalità e passione. Sagna ha dimostrato in questi mesi di essere un vero professionista non facendo mai mancare il suo contributo, non solo in campo ma anche nello spogliatoio.

I tifosi del Benevento sono pazzi di lui. Sagna è diventato in poco tempo un leader e simbolo di un gruppo che non ha mai mollato. Poco importa se alla fine la classifica dice “ultimo posto e retrocessione”, anche il pubblico del Vigorito al termine della partita vinta contro il Genoa ha tributato il giusto ringraziamento alla squadra che ha fatto sognare una città.

Benevento, Sagna sui social: “Questi non sono compagni, sono fratelli”

A testimoniare il grande legame di Sagna con i suoi compagni di squadra, il difensore francese sui Instagram ha postato una foto con la frase “Questi non sono miei compagni … sono miei fratelli“. Un chiaro segnale di quanto il francese sia felice di indossare la maglia giallorosso e che lascia sperare in una sua permanenza anche per il prossimo campionato di Serie B.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it