Seguici sui social

Cronaca

Cronaca Benevento: ritrovato ordigno bellico

Curioso rinvenimento in un cantiere nelle cittadina campana. Sono state subito allertate le autorità competenti

Pubblicato

il

Ordigno bellico a Benevento
Foto: ottopagine.it

Dopo pochissimi giorni dalla vicenda di Fano, ecco che si presenta una situazione molto simile. In un cantiere situato nella città di Benevento, è stato ritrovato un ordigno bellico risalente alla seconda guerra mondiale. Sono state subito messe in atto tutte le precauzioni in merito.

Benevento, ordigno bellico ritrovato: evacuato il cantiere

La zona di lavori in corso in questione, è situata in via De Rienzo, tra il Rione Libertà ed il ponte Leproso. Durante i lavori per la creazione di un ponte che unirà via Torre della Catena e via De Rienzo, è stato rinvenuto un ordigno bellico di grandi dimensioni, precisamente lungo il fiume Sabato.

Sono stati subito allertati i vigili del fuoco e gli agenti della Volante. Quest’ultimi hanno delimitato la zona e fatto allontanare tutti. Per la rimozione, bisognerà attendere l’arrivo degli artificieri, e si procederà molto probabilmente all’evacuzione di un’ampia zona, per poter permettere di disinnescare l’ordigno in tutta sicurezza.

Sono sempre più frequenti rinvenimenti di questo tipo, bombe non esplose durante i bombardamenti dell’ultima guerra. Giusto qualche ora e tutto sarà risolto, con la prassi che richiederà la collaborazione di tutti. In ogni caso, bisogna prestare sempre molta attenzione in questi casi.

È un giovane ammiratore del giornalismo in tutte le sue sfumature che prova a raccontare la verità delle cose nel migliore dei modi. Giornalista praticante, attivista antimafia e ogni tanto scrittore di pensieri.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it