Seguici sui social

Cronaca

Tragedia a Pagani, morte madre e figlia: indagini in corso, è giallo

Brutta vicenda di cronaca in via Malet, dove sono state rinvenute senza vita le due donne. Ipotesi duplice suicidio molto accreditata, ma proseguono le indagini

Pubblicato

il

Auto Carabinieri

Una vera e propria tragedia quella occorsa a Pagani questa mattina, dove due donne sono morte in via Malet. Si tratta di madre e figlia.

Cronaca Pagani, l’ipotesi più accreditata è quella del duplice suicidio

Stando alle ricostruzioni de “La Città”, la madre si sarebbe gettata dal balcone. A dare l’allarme i residenti della zona, che avrebbero visto la donna lanciarsi giù.

Secondo le prime indagini dei carabinieri del Reparto territoriale di Nocera Inferiore, la donna avrebbe compiuto il tragico gesto dopo aver visto il corpo della figlia cadavere sul suo letto.

L’ipotesi più accreditata dagli investigatori è quella del duplice suicidio. Le indagini, tuttavia, stanno proseguendo, con l’auspicio di aiutare i militari a capirne di più su quello che, al momento, è un vero e proprio giallo. Sotto shock il quartiere e la comunità liguorina tutta.

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it