Seguici sui social

Cronaca

Domenica al Museo: ecco i siti campani gratuiti del 4 marzo

La prossima domenica entrerà nel vivo l’iniziativa che mira a valorizzare la cultura.

Pubblicato

il

Museo di Bassano
Foto: museibassano.it

Domenica 4 marzo si ripeterà l’ottima iniziativa “Domenica al Museo“,  voluta dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo che prevede, in tutta Italia, l’ingresso gratuito in oltre 450 tra musei, siti archeologici e monumenti statali. Anche nella regione Campania, tra le prime per presenza di bellezze, i cittadini potranno passare una giornata diversa, dedicata alla scoperta del patrimonio culturale nazionale.

Tutte le cinque province saranno coinvolte nell’appuntamento che permetterà a tutti di entrare senza biglietto, cosi come accade ogni prima domenica del mese.

Domenica al Museo: le strutture coinvolte

Per Avellino e Provincia i siti interessati sono:  Museo civico “Della gente senza storia”, Museo del Palazzo della Dogana dei Grani, Museo civico archeologico di Bisaccia, Area archeologica del Tempio Italico di Casalbore, Area archeologica di Conza, Antiquarium di Mercogliano, Parco archeologico dell’antica Aeclanum, Museo di San Francesco a Folloni, Museo civico di Summonte, Museo archeologico di Taurasi.

Per Benevento e Sannio:  Teatro romano di Benevento, Castello di Montesarchio, Museo archeologico nazionale del Sannio Caudino.

Per Caserta e Terra di Lavoro: Museo archeologico dell’antica Allifae, Area archeologica di Cales, Calvi Vecchia – Calvi Risorta, Reggia di Caserta – Palazzo Reale, Museo archeologico dell’antica Calatia, Anfiteatro campano, Mitreo e Museo dei Gladiatori, Museo archeologico dell’antica Capua e Mitreo, Museo civico di Sessa Aurunca, Sala Espositiva presso il Castello Ducale di Sessa Aurunca, Teatro e Criptoportico romano di Sessa Aurunca, Museo archeologico dell’Agro atellano, Museo archeologico di Teanum Sidicinum, Teatro romano di Teanum Sidicinum.

Per Napoli e Provincia: Grotta Azzurra, Parco archeologico dei Campi Flegrei – Museo archeologico dei Campi Flegrei, Parco archeologico dei Campi Flegrei – Parco archeologico delle terme di Baia, Parco archeologico dei Campi Flegrei – Parco monumentale di Baia, Parco archeologico dei Campi Flegrei – Sacello degli Augustali, Parco archeologico dei Campi Flegrei – Teatro romano di Misenum, Parco archeologico dei Campi Flegrei – Tempio c.d. di Diana, Parco archeologico di Pompei – Antiquarium nazionale di Boscoreale, Parco archeologico di Pompei – Villa Regina, Certosa di San Giacomo, Villa Jovis, Parco archeologico di Pompei – Villa Arianna, Parco archeologico di Pompei – Villa San Marco, Parco archeologico di Ercolano, Parco archeologico dei Campi Flegrei – Parco archeologico di Liternum, Museo archeologico di Pithecusae – Villa Arbusto, Castel Sant’Elmo e Museo del Novecento a Napoli, Certosa e Museo di San Martino, Complesso dei Girolamini, Complesso termale di Via Terracina, Crypta Neapolitana, Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes e Museo delle Carrozze, Museo archeologico nazionale di Napoli, Museo della ceramica Duca di Martina in Villa Floridiana, Museo di Capodimonte, Parco di Capodimonte, Parco archeologico Sommerso di Gaiola, Parco e Tomba di Virgilio, Museo storico archeologico di Nola, Museo archeologico territoriale della penisola sorrentina “Georges Vallet”, Parco archeologico di Pompei – Area archeologica di Pompei, Parco archeologico dei Campi Flegrei – Anfiteatro Flavio e Tempio di Serapide, Parco archeologico di Cuma, Percorso archeologico del Rione Terra, Scavi di Oplontis.

Per Salerno e Provincia: Parco archeologico di Elea-Velia, Museo archeologico di Atena Lucana, Museo archeologico nazionale di Volcei  “Marcello Gigante” di Buccino, Parco archeologico urbano dell’antica Volcei, Museo degli antichi saperi, Parco Archeologico di Paestum – Area archeologica di Paestum, Parco Archeologico di Paestum – Museo archeologico nazionale, MU.VI. – Museo virtuale di Caselle in Pittari, Museo archeologico nazionale di Eboli e della media valle del Sele, Area archeologica di Minori, Area archeologica del teatro ellenistico-romano di Nocera Superiore, Certosa di San Lorenzo, Museo civico “Insteia Polla”, Rassegna permanente delle antiche vestiture pollesi, Museo archeologico nazionale di Pontecagnano, Parco archeologico urbano dell’antica Picentia, Cappella San Giuseppe, Complesso monumentale San Pietro a Corte – ipogeo e Chiesa S.Anna, Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno, Teatro ellenistico-romano di Sarno, Lapidario Dianense del Museo Diocesano di Teggiano, Museo diocesano “San Pietro”.

Iscritto all’Albo nazionale dell'Ordine dei Giornalisti, nato a Benevento il 19/11/1992. Dal 5 dicembre 2018 collabora con "Il Mattino". Addetto Stampa di numerosi eventi e manifestazioni, anche a carattere nazionale. Ha curato l’ufficio stampa di enti di formazione, sindacati, associazioni, politici. Dal 2008 nel campo della comunicazione, ha scritto per varie testate giornalistiche, quali “Corriere del Sannio”, “IlVaglio” e condotto il telegiornale per televisioni locali (ElleTv) e regionali (La6). Attualmente collabora con diversi giornali online: Emozioninrete, TeatrieCulture, PalcoscenicoinCampania, InfoSannioNews. Responsabile cultura di ASC Confcommercio. Componente della Proloco Samnium e dell'associazione giovanile "Thesaurus".

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it