Seguici sui social

Cronaca

Foggia, entra nello stadio in carrozzina ma poi si alza e si siede in tribuna

Clamoroso quanto accaduto nel settore per le persone diversamente abili, dove un signore si alza dalla carrozzella per sedersi in tutta tranquillità

Pubblicato

il

Un episodio molto particolare ha visto coinvolto un tifoso del Foggia che si apprestava ad assistere al match della sua squadra del cuore. Entrato nel settore adibito per le persone diversamente abili, il signore in carrozzella ha raggiunto le gradinate, si è alzato ed è andato a sedersi, mettendosi comodo in attesa del fischio d’inizio.

Foggia: entra allo stadio in carrozzina, si alza e si siede in tribuna

Ha davvero dell’incredibile quanto successo allo stadio Zaccheria di Foggia. Nel video che è stato girato da un ragazzo che era già presente in tribuna, si evince chiaramente come il finto disabile entri sulla carrozzella, per poi alzarsi e sedere in tribuna.

Anche la società del Foggia Calcio ha pubblicato delle dichiarazioni in merito a questo spiacevole episodio:

“Il Foggia Calcio, presa visione con sdegno e rabbia del filmato che mostra una persona che raggiunge in carrozzella la zona per disabili dello stadio Pino Zaccheria per poi alzarsi dalla stessa, oltre a condannare vivamente l’episodio, che appare estremamente offensivo verso quelle persone che vivono quotidianamente la vera disabilità, percorrerà tutte le strade possibili per individuare e denunciare la persona che si è resa protagonista di questo inqualificabile gesto”.

Nato ad Avellino nel maggio '95 è un giornalista, attivista antimafia e talvolta scrittore un po' troppo malinconico. Grande appassionato di sport, divoratore di libri e ascoltatore incallito dei Pearl Jam.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it

error: Contenuto protetto!