Seguici sui social

Politica

Matteo Renzi, arrivano le dimissioni da segretario del PD

Il capo politico del Pd annuncia che si dimetterà, ma solo dopo aver gestito la prossima fase politica fino a dopo le consultazioni. Il capogruppo Zanda sbotta

Pubblicato

il

Matteo Renzi
Foto: today.it

Matteo Renzi si è dimesso. L’ex sindaco di Firenze non è più il segretario del PD. Il capo politico del Partito Democratico non è di fatto più tale. La decisione di annunciare le dimissioni arriva a seguito del deludente risultato elettorale della coalizione di centrosinistra, adesso terza nel Paese.

Come anticipato dall’Ansa, l’ex Presidente del Consiglio ha annunciato che non sarà più il segretario del partito ma che, al contempo, sarà lui a gestire la prossima fase politica fino a dopo le consultazioni. 

Matteo Renzi si è dimesso, le parole dell’ex premier

Così Matteo Renzi, nelle parole riportate da Today: “Una sconfitta, l’abbiamo riconosciuto con chiarezza. Ma siamo orgogliosi del lavoro portato avanti in questi anni. Oggi in Italia c’è una situazione politica in cui chi ha vinto non ha in numeri per governare. E noi non faremo accordi. Ovvio che lasci la guida del PD, abbiamo compiuto vari errori. Il Partito Democratico ha bisogno di un segretario eletto dalle primarie“.

Ci va giù duro il capogruppo Luigi Zanda: “Le dimissioni di un leader sono una cosa seria, o si danno o non si danno. Fare così è vistosamente in contrasto con il senso di responsabilità di lealtà e di chiarezza dovuti al partito“.

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e aspirante giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, attualmente studia Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

I più letti