Seguici sui social

Politica

Titoli di Stato italiani stabili dopo le elezioni: nessuna preoccupazione per gli investitori

Dal momento del voto i titoli in questione risultano essere stabili e, in alcuni momenti, anche in moderato rialzo

Pubblicato

il

Investimenti denaro
Foto: Il Sole 24 Ore

Dopo il voto dello scorso mese, si aveva paura di uno scossone per quel che concerne i Titoli di Stato italiani. Tuttavia, ciò non è accaduto. Dal momento del voto, infatti, i titoli in questione risultano essere stabili e, in alcuni momenti, anche in moderato rialzo. Una buona notizia, quindi, che fa tirare un sospiro di sollievo a tutti gli investitori che hanno scelto questi titoli.

Sono molti, infatti, coloro i quali hanno deciso di investire, soprattutto nell’ultimo periodo, nei Titoli di Stato italiani, ritenuti molto sicuri sotto diversi punti di vista. Del resto, le tendenze degli ultimi anni parlano chiaro: agli italiani non piace correre rischi nel momento in cui devono investire. Proprio per questo, molti di loro preferiscono degli investimenti sicuri o, ancora, lasciano i loro soldi su dei conti deposito che, tante volte, hanno delle spese di gestione troppo alte che vanno a erodere la cifra iniziale.

Si deve tenere in conto che, quando si parla di investimenti, non sempre si intendono grosse cifre. Non tutti gli italiani, infatti, hanno a propria disposizione decine o centinaia di migliaia di euro da investire e, proprio per questo, molti sono frenati per paura di perdere i pochi risparmi di una vita. Ecco, quindi, che si è sempre alla ricerca di idee e spunti per investire piccole somme di denaro, che siano anche 1000 euro! A tal proposito, è bene ricordare che prima di scegliere questo o quell’investimento, è utile ascoltare i pareri e i suggerimenti degli esperti del settore. Ad esempio, su Investire 24 si troveranno tutti i consigli migliori, dati da esperti e da chi può effettivamente aiutare nella scelta di un investimento proficuo. Perché è importante fare riferimento a degli esperti? Questi ultimi sono in grado di mettere in luce il profilo dell’investitore, andando così a illustrare anche quelli che sono i rischi di determinate tipologie di investimento.

Pertanto, proprio grazie ai consigli degli esperti si riuscirà a capire quanto si è disposti a rischiare e in che modo e misura. Ci si domanda se la somma che si ha a propria disposizione per il futuro è, o meno, fondamentale per il proprio futuro e si pondera se si è disposti a rischiare di perderla o di non riaverne una parte. Insomma, si riesce a capire qual è il cosiddetto rischio accettabile.

Come è noto, infatti, ci sono degli investimenti più o meno rischiosi e, al pari, più o meno redditizi. Se si preferisce avere la sicurezza, allora si dovranno scegliere investimenti a rischio quasi pari allo zero, ma meno redditizi, mentre se si vuole e si può rischiare si può pensare di ottenere dei risultati migliori.

Solitamente, quando si ha una piccola somma di denaro da mettere in gioco in un investimento, si deve innanzitutto guardare a quanto una eventuale perdita della stessa possa mettere in difficoltà l’investitore. Se si tratta, ad esempio, di 1000 euro, allora spesso si tende a spingere verso un investimento rischioso ma potenzialmente redditizio ad alti livelli, perché una somma di questo tipo, anche se persa, non arreca danni irreparabili. Tuttavia, questo discorso dovrebbe essere sempre fatto sotto l’occhio vigile e previo consiglio di un esperto del settore investimenti, così da non brancolare nel buio.

Di idee e modi per investire delle piccole somme di denaro, qualsiasi esse siano, ce ne sono diverse e scegliere quella più consona al proprio profilo di investimento è la scelta migliore perché, nella maggior parte dei casi, è quella che porta anche i risultati migliori in termini di rendimento in senso stretto.

I più letti