Seguici sui social

Calcio

Milan in Europa League: rossoneri riammessi dal Tas

Il Tas ha espresso il suo giudizio: i rossoneri potranno tornare a giocare le competizioni europee

Pubblicato

il

Uefa
Foto: leggo.it

Il Tribunale di Losanna ha ribaltato la sentenza che vedeva il Diavolo escluso dalla seconda competizione europea per club. Adesso c’è anche il Milan in Europa League.

Il Tribunale di Losanna ha deciso: Milan in Europa League

I rossoneri sono stati riammessi nella competizione dalla quale erano stati esclusi solo qualche settimana fa. La decisione, come riportato da Sky Sport, è arrivata questa mattina per mano del tribunale di Losanna. Il Tas ha deciso per la riammissione nel secondo torneo continentale per club per la società rossonera, che sarà così ammessa alla fase a gironi.

Sarebbero state decisive per la decisione della giustizia sportiva le rassicurazioni fornite dal fondo di Elliott. L’imprenditore statunitense, che ha acquisito il club di recente, ha dato in questo senso garanzie importanti dal punto di vista economico. Il Diavolo torna dunque a disputare la competizione per la quale si era qualificato durante la stagione regolare.

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it