Seguici sui social

Cronaca

Agente spara a pitbull che lo aveva aggredito durante l’arresto del padrone: morto l’animale

Il cane era accorso in difesa dell’uomo, al quale era stata consegnata una notifica di arresto. Trasportato al pronto soccorso veterinario, non ce l’ha fatta

Pubblicato

il

Auto Polizia
foto: blitzquotidiano.it

Non ce l’ha fatta il pitbull che è stato intercettato da un colpo di pistola sparato da un poliziotto questa mattina in via Cesare Rosaroll a Napoli. Il cane era stato ferito da un agente di polizia che stava consegnando una notifica al padrone, sottoposto agli arresti domiciliari. L’individuo in questione è stato sorpreso in strada dai poliziotti.

Notizie Napoli, il pitbull era accorso in difesa del padrone

Le dinamiche sono state chiarite da “Ottopagine”. Dalla ricostruzione effettuata dal giornale, gli attimi successivi alla notifica di arresto sono stati piuttosto concitati. Il pitbull è infatti accorso a difesa del padrone, aggredendo i presenti. Di qui, lo sparo di uno dei poliziotti, che ha colpito l’animale e lo ha ferito.

Successivamente, gli agenti di polizia hanno trasportato il cane al pronto soccorso veterinario dove, si apprende dalla Questura, il cane è morto. Le parole di Francesco Borrelli, consigliere regionale: “Siamo profondamente addolorati dinanzi al video. Il cane è stato poi trasportato dagli agenti all’ospedale veterinario. Abbiamo inviato una nota alla Questura per chiedere delucidazioni sul comportamento del poliziotto che ha aperto il fuoco, occorre specificare se la scelta di sparare è stata dettata dall’emergenza o da una condizione di paura. Sarebbe grave se l’agente avesse colpito l’animale senza una reale condizione di pericolo imminente“.

Facebook

I più letti