Seguici sui social

Calcio

Pescara-Bari, Giancaspro: “Noi circondati e minacciati”

Il presidente dei biancorossi condanna l’episodio delle minacce ricevute dalla sua squadra

Pubblicato

il

Grande tensione prima della partita Pescara-Bari. Nella notte alcuni tifosi pescaresi hanno raggiunto l’albergo dei biancorossi e hanno fatto esplodere due bombe carta oltre che intonare coro contro i baresi. In mattinata, inoltre, almeno tre persone hanno minacciato pesantemente alcuni componenti dello staff di Fabio Grosso.

Sull’episodio è intervenuto il presidente del Bari, Antonio Giancaspro, che ai microfoni di Sky Calcio ha detto: “Non vogliamo assolutamente che l’ambiente sia elettrico. Un messaggio di tranquillità per tutti dopo quello che è successo. Qualche intemperanza di alcune persone ha sconvolto la nottata e la mattinata della squadra. Degli scalmanati hanno circondato il nostro albergo e ci hanno minacciato“.

Pescara-Bari, Giancaspro: “Scuse? non sono arrivate”

Giancaspro ha poi aggiunto: “Ci sarebbe da piangere, queste non sono manifestazioni che fanno onore all’Italia anche in ambito internazionale. Spero che la gara sia all’insegna del fair-play tra due squadre costruite bene che daranno spettacolo. Scuse? Purtroppo non sono arrivate da nessuno”“.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it