Seguici sui social

Calcio

Pro Vercelli-Perugia 0-2, Breda: “Nessun facile entusiasmo: equilibrio!”

L’allenatore del Grifo commenta la vittoria del “Piola”: “Ogni partita ha le sue difficoltà, ma giochiamo sempre per vincere. Adesso rimaniamo tutti uniti”

Pubblicato

il

Breda Allenatore
Foto: Ac Perugia

Sorridente ma sempre equilibrato e lucido il tecnico del Grifo Roberto Breda dopo Pro Vercelli-Perugia a Umbria Tv. L’allenatore biancorosso si è espresso sulla gara e sull’andamento della propria squadra, al nono risultato utile consecutivo.

Così Breda sulla gara: “Oggi c’era da mantenere equilibrio e aumentare la pericolosità. Sono stati bravi i ragazzi a soffrire, non abbiamo certo pensato che ci mettessero il tappeto rosso. La squadra ha provato sempre a vincere in una gara che non era facile. Oggi c’è stato da battagliare, e a causa di queste partite non do per scontato niente. Ma abbiamo ottenuto punti importanti contro una squadra davvero tosta“.

Come sempre tanta serietà da parte dell’allenatore del Perugia nell’analizzare gli avvenimenti: “Quando parlo una partita alla volta non è per scaramanzia ma perché ogni gara ha le sue enormi difficoltà. Io le partite le voglio sempre vincere, ma ci sono tanti motivi per impostare una gara: si rischia di perdere il controllo perché era una partita maschia, per esempio oggi. A volte si va di fioretto, altre volte di mazza. Poi però sappiamo che davanti abbiamo due grandi giocatori che possono segnare in ogni momento. A tal proposito sono contento per Di Carmine: mi fa piacere che è stato protagonista con una doppietta. Bene anche gli altri, in particolare Buonaiuto“.

Pro Vercelli-Perugia 0-2, Breda: “Restiamo tutti uniti”

Com’è l’umore dei tifosi? “È normale che dopo le montagne russe del girone d’andata ora che abbiamo fatto nove risultati utili consecutivi ci siano sia timori che speranze. Penso che manchino nove partite e che possa succedere di tutto: siamo dieci squadre davanti e nessuno è sicuro del posto, tranne l’Empoli“.

La ricetta è sempre quella: “Non dobbiamo farci prendere da facili entusiasmi né buttarci giù; ogni avversario necessita di grande attenzione. Dobbiamo rimanere tutti uniti verso l’obiettivo, sapendo che richiede sofferenze per affrontare i momenti di difficoltà compatti e vicini alla squadra. Perché più siamo uniti e meglio andiamo. Vero che il tifoso deve sognare, ma io devo pensare all’Avellino“.

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it