Seguici sui social

Calcio

Bari-Perugia, Breda: “Partita insidiosa, vogliamo dare un segnale”

Le parole del tecnico dei grifoni nella conferenza stampa di vigilia

Pubblicato

il

Conferenza Breda
Foto: youtube.com

A tre giorni dalla sfida interna contro la Salernitana, il Perugia è pronto per un’altra gara, quella del San Nicola contro il Bari dell’ex grifone Grosso. Alla vigilia di questa trasferta, ha parlato in conferenza stampa il tecnico degli umbri Roberto Breda. Queste le sue dichiarazioni.

Bari-Perugia, Breda: “L’obiettivo è consolidare i play off”

Il mister, inizialmente, mette in chiaro le condizioni della squadra: “Tutti convocati, valutiamo tra oggi e domani. Bianco ha preso una botta, ma sta migliorando di giorno in giorno e sta meglio, viene via“.

Quella contro il Bari, non sarà una partita facile: “La partita ha un valore altissimo. Giochiamo contro una squadra che presenta diverse insidie: hanno una rosa importante, una classifica importante, una squadra che perde pochissimo. Sarà difficile, ma visto che sono le ultime partite, bisognerà cercare di fare più punti possibile, con le nostre caratteristiche, le nostre armi e la nostra voglia di far bene“.

Cosa cambia rispetto alla sfida dell’andata? “La prestazione a Perugia non era stata troppo negativa, poi gli episodi ci erano andati a sfavore e anche il campo pesante. Domani sarà un’altra giornata: loro sono una squadra che ha tante alternative e diverse soluzioni e cambiano spesso. Noi vogliamo far bene per dare anche a noi stessi un grosso segnale“.

E continua: “A Bari dobbiamo cercare di fare punti, avendo massimo rispetto dell’avversario, possiamo anche portare a casa bottino pieno come è successo a Frosinone, o almeno muovere la classifica”.

Il Perugia però, nell’ultimo periodo, non ha raccolto molti punti: “Nell’ultimo mese abbiamo tirato il freno, ma vedo capita un po’ a tutti. C’è una grande bagarre per i play off e play out, ci sono momenti in cui fai meno punti di cui ti aspettavi. Contro la Salernitana abbiamo fatto una buona prestazione, nello stare in campo, nell’atteggiamento e nella propositività“.

E continua: “Quello che non dobbiamo fare è piangersi addosso o trovare alibi e non possiamo permettercelo. Il finale di stagione è da decidere e chi c’è c’è, va giocato al massimo. Penso a Terrani che per 3 mesi non ha visto il campo e adesso ha fatto partite titolari. Va bene così, bisogna affrontare la realtà con ricerca di soluzioni e non di alibi“.

E infine conclude: “Adesso bisogna garantire i play off e consolidarli, poi vedere e preparare le partite che ci saranno dopo. Adesso è importante non disperdere energie e concentrarci sulla prossima partita che è Bari”.

Nata a Castiglione del Lago il 26 novembre 1996. Laureata in Scienze Politiche all'Università di Siena, attualmente studentessa magistrale di Giornalismo e Cultura Editoriale presso l'Università di Parma. Amante dei viaggi e lettrice cronica. È logorroica, sognatrice, con una grande passione: il calcio.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it