Seguici sui social

Eventi

Luci d’artista Salerno, Cristiana Capotondi inaugurerà l’albero di piazza Portanova

Quello dell’attrice romana e neo vice presidente della Lega Pro, è il nome che circola con maggiore insistenza nelle stanze del Comune di Salerno chiamato a individuare una madrina per l’accensione dell’albero che, quest’anno, toccherà i 30 metri di altezza

Pubblicato

il

Cristiana Capotondi
Foto: Dimensionesuonoroma.it

Boom di visitatori per queste prime settimane di Luci d’Artista. Dopo un inizio con il botto, la città di Salerno ora però si prepara all’inaugurazione del nuovo mega albero di Natale in Piazza Portanova. Anche quest’anno ad illuminarlo ci sarà una madrina d’eccezione che, secondo il quotidiano “Il Mattino”, sarà Cristiana Capotondi.

Quest’anno l’alberto di Natale dovrebbe superare i 30 metri, svettando e dominando la centralissima piazza della città. Al momento non sono noti i dettagli che riguardano l’albero, quindi né  forma né stile, colore o allestimento.

Per Cristiana Capotondi si tratterebbe di un gradito ritorno a Salerno dopo aver girato nei mesi scorsi alcune scene del nuovo film del regista Luca Miniero. L’attrice romana sarebbe rimasta molto colpita dalla città e dall’accoglienza ricevuta.

Inaugurazione Albero di Natale a Salerno: ecco le possibili date

Secondo il Mattino ora c’è da scegliere la data dell’accensione. Due i fine settimana individuati: 30 novembre/2 dicembre e 7 e 8 dicembre.  Al taglio del nastro, con Cristiana Capotondi, ci sarà anche il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

Nato a Salerno ma vive da ormai 15 anni a Milano. Social Media e webmaster, ha deciso di iniziare questa nuova esperienza con il portale Zetanews.it.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it