Seguici sui social

Volley

Playoff Volley, Superlega 2018: risultati semifinale gara 3

Gara 3 ricca di emozioni e spettacolo. Perugia e Trento battagliano per cinque set, ma a spuntarla sono i padroni di casa. Vittoria anche per Civitanova, in un interminabile tie break che porta con sé qualche polemica

Pubblicato

il

Luciano De Cecco Volley Perugia
Foto Credit: Sir Safety Perugia FB page

Non si può certo affermare che queste semifinali siano povere di emozioni. In gara 3 dei Playoff Volley di Superlega, giocatasi tra sabato 7 e domenica 8 aprile, la Sir Safety Perugia guadagna la vittoria contro Trento che si arrende solo al tie break. Cinque set sono serviti anche per decretare la vincitrice tra Lube e Modena, la spuntano i padroni di casa dopo un set terminato 21-19.

RISULTATI SEMIFINALE PLAYOFF VOLLEY SUPERLEGA 2018 (GARA 3)

SIR SAFETY PERUGIA – TRENTINO VOLLEY 3-2 (25-27, 25-13, 21-25, 25-17, 15-13)

Per una manciata di punti. Non riesce nell’impresa di espugnare il Palaevangelisti Trento che, però, ci prova con tutte le sue forze. Ciò nonostante Perugia è più forte, più solida e, soprattutto, vanta nel suo organico un signor libero, che risponde al nome di Max Colaci, il quale, non solo eccelle nel suo ruolo, ma amministra la seconda linea in maniera impeccabile.

Trento, dal canto suo, ha negli occhi la fame di chi sa di dover faticare il doppio, di chi ci prova tra l’incredulità degli spettatori. Di chi, talvolta, è in grado di compiere miracoli. Lo scontro che ne consegue è di quelli da prima serata con red carpet e poltrone annesse, dove il red carpet è un taraflex diviso da una rete e le poltrone sono i seggiolini degli spalti gremiti.

Trento è in crescita e comincia subito fortissimo, vincendo il primo set e costringendo i bianconeri ad inseguire. Il secondo set è, invece, a totale appannaggio dei padroni di casa, che dominano, fermando il tabellino avversario sul 13. I restanti tre set sono una lotta senza esclusione di colpi, ma a spuntarla è Perugia, maggiormente solida a muro e in battuta. La chiude Ivan Zaytsev, MVP del match, 15-13 per i Block Devils.

Se Trento vorrà proseguire il cammino in questi Playoff Volley di Superlega dovrà necessariamente vincere gara 4, in programma il 15 aprile, alle 18:00.

CUCINE LUBE CIVITANOVA – AZIMUT MODENA 3-2 (27-25, 33-35, 25-16, 22-25, 21-19)

Cambiano i colori delle casacche dei protagonisti e dei supporters in curva, ma non la sostanza. Tra Lube e Modena c’è sempre il sapore e il sentore del gran classico, ormai familiare per chi assiste, da casa o dal palazzo, ma mai banale. Anche questa, come l’altra semifinale, è combattutissima, in un gioco di equilibri tecnici e strategie tattiche.

A Modena si respira aria di cambiamento, per i più romantici da “fine di un ciclo”, pertanto è palpabile, tra i gialloblu, la volontà di arrivare il più lontano possibile, per regalare un’ultima gioia al proprio pubblico, che ha riposto tutte le sue aspettative e le sue speranze in questo collettivo.

Di contro, a Civitanova, è considerevole la pressione che attanaglia i Medei-boys, figli di due prestazioni (quella di gara 2 contro la stessa Modena, e quella di Champions contro Trento) poco brillanti e frutto, con molta probabilità, di una condizione psico-fisica piuttosto fragile.

La Lube conquista subito il primo parziale al quale però segue subito la reazione di Modena che si assicura il pareggio. Il terzo set è di nuovo preda dei cucinieri, trascinati da un Sokolov in versione “Bulgarian sniper” sul finale di set dai nove metri. Stoychev prova a tenere vivo il set inserendo Argenta e Van Garderen, al posto di Sabbi e Urnaut, ma è troppo tardi. Nel quarto set il ct bulgaro ritrova un Earvin Ngapeth un po’ in ombra nei precedenti parziali che sale in cattedra e regala ai suoi il tie break, complice una Lube estremamente fallosa al servizio.

Il tie break comincia subito con una Modena più spenta rispetto al precedente set che fa in modo che Civitanova vada al cambio campo sull’8-5. Poi l’incredibile recupero dei gialli che risalgono lentamente ma inesorabilmente fino al 12 pari. Finisce 21-19, tra qualche polemica, ma con la firma di un indomabile Tsvetan Sokolov.

Anche per Modena-Civitanova l’appuntamento con gara 4 è domenica, 15 aprile, ore 18:00.

Torinese d'adozione, Cinderella di professione, è cresciuta a zuccheri semplici e decadentismo. Divoratrice di serie tv, libri e programmi televisivi trash. La scrittura è la sua eterna Chimera. Su Zetanews.it, tra il serio e il faceto, si occupa di pallavolo.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it