Seguici sui social

Volley

Novara vince la Coppa Italia Samsung Galaxy A, Volley Femminile 2018

Pubblicato

il

Cristina Chirichella Novara Volley Femminile
Credit: BonaLore Images

L’Igor Volley Novara vince la Coppa Italia Samsung Galaxy A 2018 e completa un triplete tutto italiano, battendo ancora una volta l’Imoco Volley Conegliano, per 3 a 1 dopo il successo ottenuto qualche mese fa in Supercoppa e la vittoria del campionato.

In gara secca Novara continua ad essere il peggior incubo di Conegliano, una squadra che vola come una farfalla e punge come un’ape, perché al momento giusto Egonu e compagne dimostrano di esserci.

La continuità di Conegliano questa volta non paga contro l’aggressività delle ragazze di Barbolini, che proprio in campionato sono costrette ad inseguire.

Dopo le fatiche della semifinale i cinque set sulle gambe di Novara potrebbero farsi sentire. Non questa volta, non per Paola Egonu la donna che inanella in due sole partite 60 punti, guadagnandosi meritatamente il titolo di MVP.

LA PARTITA

1° SET – Il nervosismo, la tensione di un trofeo in palio, la voglia di conquistare la Coppa Italia Samsung Galaxy A 2018 è molta, troppa. Il primo set è sempre il termometro di un match, qualche errore improbabile in attacco e ricezione per Conegliano e pallonetti che sembrano avere vita facile nella metà campo di Novara.

Un po’ di confusione che però Egonu sembra spazzare via a suon di attacchi, muri e due ace disseminati per affondare la ricezione dell’Imoco che via via perde di sicurezza. L’Igor prende sempre più coraggio ed allunga (16-21). Santarelli prova a cambiare il palleggio, dentro Bechis per Wolosz. Nulla da fare, Piccinini e compagne hanno ormai ingranato, e con quattro muri messi a segno, non resta che chiudere i conti (17-25).

2° SET– Nel secondo set l’Imoco deve cambiare marcia, non se lo lascia dire due volte. La squadra di Santarelli sa bene quant’è importante la posta in palio. Wolosz torna in campo con le idee chiare, aggiunge velocità al suo gioco già spinto, innesca Bricio, Hill e Fabris.

L’Igor subisce, con un attacco che non sembra più fluido come nel primo set, con Plak ed Egonu che annaspano. Conegliano allunga prima sul 20-12 e chiude definitivamente con l’ingresso devastante di Robin De Kruijf, che non si risparmia in fast. Ci mette il sigillo Hill (25-14), con una spettacolare pipe su recupero di De Gennaro, e pareggia i conti.

3° SET- Il terzo set si apre all’insegna dell’equilibrio, la difesa di Conegliano è sempre vigile. Novara però incontra qualche difficoltà in attacco, dopo il drastico calo di Plak, è tempo di giocare la carta Enright per Piccinini.

Egonu invece non sembra tradire alcuna emozione, continua a premere sull’acceleratore e Skorupa la cerca con continuità. Dall’altra parte cominciano i problemi di Conegliano, con Wolosz che sembra in modalità “primo set”, al suo posto è di nuovo il turno di Bechis, ma la scarsa intesa con le compagne sembra essere fatale. Nel finale di set è poi Enright a dare il colpo di grazia.
Sul terzo parziale ci mette un punto Egonu, (21-25).

4° SET– È il set del dentro-fuori per Conegliano che però sembra ancora in balia della confusione, e subisce l’ingresso aggressivo di Enright e compagne. Le ragazze di Barbolini sembrano aver trovato un buon ritmo, ed anche un buon vantaggio ma alcune imprecisioni e l’ingresso decisivo di De Kruijf sembrano riportare tutto in equilibrio sul 17 pari.

Di qui in poi le squadre procedono a braccetto, la tensione è palpabile, per una Enright che ferisce c’è una Bricio che di precisione chiude il colpo. Ma non basta, Novara ancora una volta preme l’acceleratore al momento giusto e chiude in volata sul 25-23 con una Enright in grande spolvero e vince la Coppa Italia Samsung Galaxy A 2018.

TABELLINO

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Bechis, Nicoletti 1, De Kruijf 6, Cella, Folie 1, Melandri, De Gennaro, Danesi 6, Fabris 19, Wolosz 1, Hill 16, Bricio 14, ne Fiori, Lee. All. Santarelli

IGOR VOLLEY NOVARA: Egonu 25, Vasilantonaki 3, Camera ne, Plak 13, Gibbemeyer, Enright 10, Skorupa, Bonifacio 2, Chirichella 9, Sansonna (L), Piccinini, Zannoni. All. Barbolini

Nasce come essere incompiuto, perennemente in ritardo nei confronti della vita. Coltiva un'insana passione per le canzoni tristi, i libri con le copertine pastello e le serie TV con personaggi malvagi. Orientamento religioso: Uros Kovacevic #ilcapoditutticapi

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it