Seguici sui social

Calcio

Parma Calcio, Faggiano: “I complimenti meglio alla fine, obiettivo salvezza”

Il direttore sportivo dei crociati spegne i facili entusiasmi attorno alla neo-promossa, reduce dalla vittoria per 3-1 sul campo del Genoa

Pubblicato

il

Faggiano Parma
foto: calciomercato.com

Il Parma di mister D’Aversa è una delle sorprese di questo inizio di Serie A. La compagine neopromossa, dopo un inizio non semplice, ha iniziato a macinare gioco e tanti punti preziosi per la salvezza. La vittoria a San Siro contro Inter e l’ottima prova con la Juventus hanno detto tanto sulle possibilità del Parma in questo campionato.

Dopo la vittoria di ieri per 3 a 1 contro il Genoa, il Parma ora si trova al settimo posto in classifica con 13 punti in 8 partite. Un ruolino di marcia che ha entusiasmato i tifosi che ora sognano forse qualcosa in più della salvezza. A frenare però facili entusiasmi ci ha pensato il direttore sportivo del Parma, Daniele Faggiano, che ai microfoni de “La Politica nel Pallone” su Gr Parlamento ha sottolineato: “Abbiamo 13 punti e ce li godiamo ma dobbiamo guardare avanti. Il campionato di Serie A è lungo e difficile. I complimenti li preferisco alla fine, ci sono tante battaglie da fare e vorremmo portare a casa la salvezza il prima possibile“.

Parma Calcio, Faggiano: “Dobbiamo raggiungere il prima possibile la salvezza”

Daniele Faggiano ha poi aggiunto: “Dove possiamo arrivare? Dopo tante delusioni e’ giusto che la squadra raggiunga quanto prima la salvezza. Non c’e’ un pensiero extra, sappiamo delle difficoltà avute, abbiamo fatto tanti sacrifici e la squadra e’ stata costruita per cercare di non far succedere altri crac“.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it