Seguici sui social

Cronaca

Coronavirus in Irpinia, focolaio a San Martino Valle Caudina

Contagio che si è allargato ad otto persone all’interno della parrocchia del paese. Il primo cittadino ha predisposto la chiusura in via precauzionale degli edifici scolastici fino al 26 gennaio ed intanto si valuta uno screening generale da parte dell’Azienda Sanitaria Locale

Pubblicato

il

Coronavirus comunicato

Il Coronavirus in Irpinia non molla la presa, con la notizia delle ultime ore che riguarda un focolaio sviluppatosi a San Martino Valle Caudina. Al momento i positivi al Covid-19 sono otto, tutti riconducibili alla parrocchia del paese. Si sta valutando l’organizzazione di uno screening di massa da parte dell’Azienda Sanitaria Locale.

Coronavirus in Irpinia, focolaio a San Martino Valle Caudina: chiuse le scuole fino al 26 gennaio

C’è preoccupazione nel comune irpino, dopo che il contagio si è sviluppato nella chiesa della cittadina. Al momento i positivi sono tutti asintomatici, e tra di essi ci sono Don Francesco Russo, una collaboratrice, due chierichetti e altri quattro ragazzi sempre legati alle attività svolte nell’oratorio. Negativo al tampone il parroco Don Salvatore Picca.

Il sindaco Pasquale Pisano ha predisposto la chiusura degli edifici scolastici dell’infanzia e delle elementari fino al 26 gennaio. Questa ordinanza ha come obiettivo quello di capire l’evoluzione della situazione epidemiologica per garantire un rientro sicuro tra i banchi.

È un giovane ammiratore del giornalismo in tutte le sue sfumature che prova a raccontare la verità delle cose nel migliore dei modi. Aspirante giornalista e scrittore di pensieri.

Notizie Flash

';

I più letti

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it