Seguici sui social

Cronaca

Terremoto in Marocco, oltre un migliaio di vittime: parte la macchina della solidarietà

Un terribile sisma ha colpito il Paese nordafricano venerdì. La CEI ha stanziato 300mila euro dai fondi 8xmille, con il sostegno di Caritas Italiana, per rispondere alle necessità immediate

Pubblicato

il

Donazioni per aiutare

Il devastante terremoto che ha colpito il Marocco venerdì 8 settembre, con epicentro a 16 chilometri del villaggio Tata N’Yaaqoub e a 72 chilometri a sud-ovest di Marrakesh, ha scosso la comunità internazionale. Con un bilancio di oltre 800 vittime – si teme che si possa arrivare a oltre un migliaio – la situazione ha spinto leader e organizzazioni di tutto il mondo a esprimere il proprio cordoglio e ad offrire assistenza. Ecco come aiutare per il terremoto in Marocco con donazioni e raccolte fondi.

Sisma in Marocco, Meloni: “Pronti a offrire il nostro aiuto”

Il presidente del Consiglio italiano, Giorgia Meloni, e il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, hanno inviato messaggi di solidarietà e condoglianze al primo ministro marocchino Aziz Akhannouch e al re del Marocco, Muhammad VI. Papa Francesco ha anche inviato un messaggio di preghiera e sostegno, esprimendo la sua “profonda solidarietà” ai colpiti dal disastro. Anche l’Unione europea ha assicurato che è pronta a fornire “tutta l’assistenza necessaria” al Marocco.

“Il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, oggi a Nuova Delhi per il Vertice G20, ha appreso con dolore il tragico bilancio del devastante terremoto che ha colpito il Marocco”, ha scritto in una nota di Palazzo Chigi aggiungendo che la premier ha espresso “vicinanza e solidarietà al primo ministro Aziz Akhannouch, ai familiari delle vittime e al popolo marocchino, manifestando la piena disponibilità dell’Italia a sostenere il Marocco in questa emergenza”.

Come aiutare per il terremoto in Marocco: la raccolta fondi della CEI

La Conferenza Episcopale Italiana (Cei) ha stanziato 300mila euro dai fondi 8xmille, con il sostegno di Caritas Italiana, per rispondere alle necessità immediate di cibo e vestiti. Caritas Italiana ha anche aperto diversi canali di donazione per sostenere le vittime del terremoto.

Per coloro che desiderano contribuire, è possibile effettuare donazioni attraverso vari metodi:

Pubblicità
  • Banca Popolare Etica, Iban: IT 24 C 05018 03200 00001 3331 111
  • Banca Intesa Sanpaolo, Iban: IT 66 W 03069 09606 100000012474
  • Banco Posta, Iban: IT 91 P 07601 03200 000000347013
  • UniCredit, Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063 119

È opportuno specificare nella causale “Terremoto Marocco”.

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: Culturando APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Atzori, 123 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it

error: Contenuto protetto!