Seguici sui social

Cronaca

Sacchetti frutta a pagamento, la protesta sui social sulle buste

Impazza la rivolta online per la nuova normativa, che prevede un pagamento dagli 1 ai 3 centesimi per ogni contenitore di plastica biodegradabile (adesso obbligatoria). Tutto ciò che c’è da sapere

Pubblicato

il

Sacchetti della frutta
foto: TeleAmbiente.it

I sacchetti della frutta a pagamento? Rivolta sui social network! Tantissimi cittadini hanno riversato la propria rabbia sulla questione sacchetti biodegradabili, che sta tenendo banco in questi giorni nella cronaca nazionale.

Sacchetti frutta a pagamento, ecco quanto costeranno

Cosa succede? La nuova legge 123/2017, che modifica un decreto legge del 2006, stabilisce che le borse di plastica non possano essere distribuite a titolo gratuito. Dunque, il prezzo di vendita per ogni unità (e dunque per ogni busta) deve essere segnalato dallo scontrino finale. Inoltre, non sarà possibile portare al supermercato i propri sacchetti da casa, né riutilizzare quelli vecchi (stavolta per ragioni igieniche). Va da sé che sarà obbligatorio utilizzare le buste comprate in quel momento al supermercato.

Il costo dei sacchetti biodegradabili di frutta e verdura? Sembrerebbe essere stimato tra gli 1 e i 3 centesimi per busta. Stando a quanto raccolto da Assiobioplastiche la spesa sarebbe dai 4 ai 12 euro all’anno. L’altra parte coinvolta nella polemica, il Codacons, paventa addirittura 50 euro di spesa annuale in più a quella che gli italiani sostengono normalmente.

Sacchetti frutta a pagamento, querelle tra Codacons e Assobioplastiche

Se entrambe le parti tirano acqua al proprio mulino, la polemica sui social sembrerebbe essere davvero grande. Viene contestato il fatto di non poter portare più da casa i propri shopper, così come appunto l’obbligo di pagare una ‘aggiuntiva’ sulla propria spesa quotidiana.

L’opinione di Assobioplastiche è impopolare: “Non ci sono speculazioni ai danni del consumatore“. Quella del Codacons, di contro, risulta vox populi: “Si tratta di un balzello da pagare“. Come andrà a finire non si sa. Ma un lancio di pomodori ai parlamentari potrebbe risultare più caro di prima…

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it