Seguici sui social

Calcio

Mondiali 2022, consentite fino a sei sostituzioni in casi particolari: ecco cosa dice il regolamento

Dalle cinque sostituzioni canoniche si passa a un cambio in più in caso di calciatori colpiti alla testa. Vediamo cosa dice il regolamento

Pubblicato

il

Mondiali Qatar 2022

Saranno consentite fino a sei sostituzioni ai Mondiali 2022. Il regolamento FIFA è stato piuttosto chiaro: esistono dei casi particolari in cui alle squadre in campo sarà permesso di effettuare fino a sei cambi per partita. Vediamo insieme come funzionano le sostituzioni in questa Coppa del Mondo, quali sono le regole a riguardo, e se è prevista una finestra aggiuntiva.

Cosa dice il regolamento della Coppa del Mondo 2022 sui cambi

Andiamo per gradi. Ormai da qualche stagione – precisamente, dal campionato 2019-2020 – è consentito alle squadre di ogni campionato, compresa la Champions League, di effettuare cinque sostituzioni. Da quando è subentrata la pandemia di Covid, con l’infittirsi dei calendari, si è deciso di passare dalle tre sostituzioni canoniche al numero di cinque; novità di regolamento che, per gli anni a venire, è stata pienamente confermata in Serie A e in Champions.

Adesso, una nuova variazione alla regola: ai Mondiali 2022 sarà possibile effettuare sei sostituzioni. Esistono, infatti, dei casi per cui è consentito alle squadre in campo effettuare un cambio in più del previsto. Ma a cosa è dovuta questa modifica? Si tratta di un accorgimento che è stato adoperato solo per specifici casi di regolamento.

Sei sostituzioni ai Mondiali 2022: quando si fanno, cosa dice la regola

Una squadra potrà effettuare sei sostituzioni ai Mondiali 2022 nel caso in cui voglia sostituire un calciatore colpito da un infortunio alla testa, nonostante abbia terminato i cinque cambi a disposizione. In questo caso, stante il sospetto di una possibile commozione cerebrale, è consentito alla squadra in questione di effettuare la sostituzione del giocatore, anche se ha terminato le sostituzioni a disposizione. A quel punto, per evitare di sfavorire la squadra avversaria della formazione che ha effettuato la sesta sostituzione, sarà consentito anche a questa di effettuare il sesto cambio.

La decisione è stata presa congiuntamente da IFAB e FIFA per “supportare e aiutare i medici delle Nazionali a prendere decisioni giuste”. A spiegare la situazione è stato il direttore medico della FIFA Andrew Massey: “Il protocollo per l’individuazione di una sospetta commozione cerebrale è una guida passo passo per i medici dei team, che spiega come riconoscere trattare al meglio questo tipo di lesioni nel calcio. La commozione cerebrale non è la stessa cosa di un altro infortunio. A volte possono essere necessarie 72 ore per manifestarsi”.

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it

error: Contenuto protetto!