Seguici sui social

Salute

Scienze, chi è Alessandro Aiuti: la carriera del vicedirettore dell’Istituto San Raffaele Telethon

L’ematologo, figlio dell’immunologo Fernando, ha ottenuto risultati significativi nella cura della sindrome da immunodeficienza combinata grave legata all’X

Pubblicato

il

Alessandro Aiuti

È il vicedirettore dell’Istituto San Raffaele Telethon per la terapia genetica di Milano, Alessandro Aiuti. Medico ematologo, è primario dell’Unità Operativa di Immunoematologia Pediatrica all’IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano e professore ordinario di Pediatria all’Università Vita-Salute San Raffaele. Scopriamo di più sulla sua biografia, la sua carriera e il suo curriculum.

La biografia e la carriera del vicedirettore dell’Istituto Telethon

Alessandro Aiuti è nato a Roma nel 1966. Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università La Sapienza di Roma, dal 1994 al 1996 ha svolto il ruolo di post-dottorato al Centre for Blood Research dell’Harvard Medical School di Boston, USA, dove ha effettuato ricerche sulle cellule staminali ematopoietiche. Nel 1996 ha conseguito il dottorato di ricerca in Biologia Umana presso l’Università La Sapienza di Roma e, nel 1998, la specializzazione in Ematologia presso l’Università degli Studi di Milano.

Aiuti, come accennato, è primario dell’Unità Operativa di Immunoematologia Pediatrica all’IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano, e ha una cattedra da professore ordinario al San Raffaele. Nel corso della sua carriera ha lavorato come ricercatore per la Fondazione Telethon di cui è vicedirettore, al fianco di Luigi Naldini.

Aiuti ha ottenuto risultati significativi nella cura della sindrome da immunodeficienza combinata grave legata all’X (X-SCID) e della sindrome di Wiskott-Aldrich utilizzando la terapia genica con vettori lentivirali e cellule staminali ematopoietiche geneticamente modificate.

Alessandro Aiuti ha una moglie e dei figli? News sulla sua vita privata

Non sappiamo molto sulla vita privata di Alessandro Aiuti, che ci sembra una persona davvero riservata, anche in virtù del suo ruolo accademico. Il padre Fernando, scomparso nel 2019, è stato un immunologo di fama mondiale. Di Fernando ha parlato il fratello di Alessandro, Simone Aiuti: “Vivevamo tutto quello che viveva lui, tutto veniva riportato in famiglia a partire dalle battaglie che faceva per i malati nel periodo in cui emerse l’AIDS coinvolgendoci con la distribuzione dei preservativi nelle scuole”. Non sappiamo se Alessandro Aiuti abbia una moglie e dei figli.

Pubblicità

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: Culturando APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Atzori, 123 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it

error: Contenuto protetto!