Seguici sui social

Cinema

Verso gli Oscar 2018: ‘Get Out’ di Jordan Peele

Andiamo alla scoperta delle 9 pellicole candidate alla Categoria Miglior Film per gli Oscar 2018. Una di queste è Get Out, un’inaspettata sorpresa sul neo-razzismo.

Pubblicato

il

Get Out
foto: revolart.it

Il 4 marzo 2018 al Dolby Theatre di Los Angeles si terrà la 90° cerimonia degli Oscar. Per i grandi appassionati di cinema diventa dunque necessario dare un’occhiata a quelle che sono le pellicole candidate.

‘Scappa – Get Out’ di Jordan Peele

Candidato a 4 categorie, Get Out è una delle pellicole più interessanti dell’anno. E anche una delle più inattese. Jordan Peele approda per la prima volta alla regia di un lungometraggio dimostrandosi perfettamente temerario nel campo. Un film tra il thriller e l’horror, con tante frecciatine al razzismo (tema fulcro degli Oscar dello scorso anno) tra satira e uno sconvolgente messaggio di fondo.

Get Out concorre per le categorie Miglior Film, Miglior Regia, Migliore attore protagonista per Daniel Kaluuya e Miglior sceneggiatura originale per lo stesso Peele.

A sorpresa, Get Out è tra i 9 film candidati alla categoria probabilmente ritenuta più importante della cerimonia: il miglior film. Difficile che possa riuscire a trionfare, ma i 103′ di pellicola non lasciano nessun spettatore indifferente. Ipnotica la concezione delle razze e della sopravvivenza per l’uomo, fino a doversi nascondere dietro le maschere del colore della pelle.

Il tema del razzismo è stata la tematica centrale della scorsa cerimonia degli Oscar, a dimostrazione della vittoria di Moonlight, strizzando un occhio allo sdegno americano nei confronti del Presidente Trump.

Senza svelare eccessivamente i dettagli di Get Out, in questo film il concetto non è solo il disprezzo verso un’altra razza.

Sarebbe troppo riduttivo decretare il mero razzismo come messaggio e anima del film. In realtà il disprezzo e lo sfruttamento dell’uomo “bianco” hanno ben pochi limiti, come Get Out vuole dimostrare.

Sfruttamento, manipolazione, impadronimento

Una dimostrazione d’orrore da parte dell’essere mortale che combatte per sopravvivere a discapito di chi considera sacrificabile.

Non eccessivamente pauroso, anzi, a tratti anche telefonato e prevedibile. Get Out è comunque un film piacevole che fa riflettere.

Mezione speciale a Daniel Kaluuya, candidato alla categoria come miglior attore protagonista. Interpreta Chris, protagonista (e vittima) della vicenda. Conosciuto e apprezzato per essere stato il protagonista della seconda puntata della prima stagione di Black Mirror. Intitolata ’15 milioni di celebrità’.

Anche in questo caso riuscire a strappare la statuetta non sarà facile, ma sicuramente fa piacere vedere un attore giovane ricevere i primi riconoscimenti per quella che potrà essere di sicuro una carriera di successo.

Nato a Belvedere Marittimo (CS) il 06/05/1994. Da sempre appassionato di scrittura e giornalismo. Scrive su quelle che sono le sue più grandi passioni: sport, media, Tv e soprattutto cinema. Laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Salerno e attualmente studente della laurea specialistica Corporate Communication & Media.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it

error: Contenuto protetto!