Seguici sui social

Cronaca

Svezia, vaccino vietato ai bambini. La funzionaria Bjorkholm: “I benefici non superano i rischi”

La clamorosa decisione da parte dell’Agenzia sanitaria scandinava potrebbe essere rivista nel caso in cui compaia una nuova variante

Pubblicato

il

Vaccinazione Covid
Foto: Pixabay.com

Una clamorosa decisione quella che è stata adottata per i vaccini in Svezia ai bambini dai 5 agli 11 anni. Stop alle somministrazioni perché, a detta dell’Agenzia sanitaria, non vi sarebbero sufficienti benefici a sostegno della campagna di vaccinazione anti-Covid per i più piccoli.

Vaccino ai bambini in Svezia, l’Agenzia: “Non ci vediamo chiari vantaggi”

La decisione deriva da un’analisi effettuata dall’Agenzia sanitaria svedese, in cui si afferma che i vantaggi, in tal senso, non supererebbero i rischi. A spiegare perché il è stato vietato il vaccino ai bambini in Svezia, una nota Reuters, in cui sono contenute le parole della funzionaria Britta Bjorkholm: “Con le conoscenze che abbiamo oggi, con un basso rischio di malattie gravi per i bambini, non vediamo alcun chiaro vantaggio nel vaccinarli”.

La posizione della Svezia in tal senso, tuttavia, potrebbe essere rivista: “La decisione potrebbe essere cambiata se la ricerca desse risultati diversi, o se una nuova variante cambia la pandemia. I bambini dei gruppi ad alto rischio possono già ricevere il vaccino”.

Mercoledì il governo svedese ha esteso le restrizioni, che includevano orari di apertura limitati per i ristoranti e un limite di presenze per i locali al coperto, per due settimane. La speranza da parte del governo è quella di rimuovere queste restrizioni il 9 febbraio. Intanto il 26 gennaio sono stati registrati 40mila nuovi casi, uno dei numeri giornalieri più alti durante la pandemia, nonostante i test siano stati effettuati in un numero relativamente limitato. Tuttavia, mentre la quarta ondata ha visto il record giornaliero di infezione in frantumi, l’assistenza sanitaria non è sotto lo stesso sforzo delle ondate precedenti.

Leggi anche: Covid in Europa, in Irlanda eliminate quasi tutte le restrizioni. In Austria via all’obbligo vaccinale

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it