Seguici sui social

Cronaca

Venezia, l’acqua del Canal Grande è verde fluorescente: cosa sta succedendo?

Una misteriosa macchia di liquido verde fosforescente è apparsa stamattina agli occhi dei residenti. Potrebbe trattarsi di una manifestazione ambientalista

Pubblicato

il

Canal Grande Venezia

Una misteriosa macchia di liquido verde fosforescente è apparsa stamattina alle 9.30 nel Canal Grande di Venezia, precisamente vicino al Ponte di Rialto. L’anomalia è stata segnalata da vari residenti locali e le immagini dell’insolito fenomeno si sono rapidamente diffuse sui social media. Ma perché l’acqua in Canal Grande a Venezia è verde?

Canal Grande, cosa è accaduto: potrebbe trattarsi di una manifestazione ambientalista

Molti commentatori hanno paragonato l’evento a precedenti proteste ambientaliste in cui gruppi di ecoattivisti hanno colorato acque cittadine, tuttavia non vi è stata, per il momento, alcuna rivendicazione pubblica in questo senso.

Sulla pagina Facebook “Venezia non è Disneyland”, è stata proposta l’ipotesi che si tratti di una dimostrazione ambientalista. L’admin della pagina ha suggerito che il liquido verde potrebbe essere fluoresceina sodica (anche conosciuto come sale sodico della fluoresceina o uranina), un composto organico e un colorante spesso utilizzato in speleologia o per le ispezioni di reti fognarie e idriche.

Ad ogni modo, la polizia è al lavoro per scoprire le esatte cause di un episodio che, come detto, presenta delle dinamiche non del tutto chiare. A seguito dell’evento, il prefetto ha convocato un incontro urgente con le forze dell’ordine per indagare sull’origine del liquido e coordinare le relative indagini.

Acqua verde a Venezia, il precedente del 1968

L’evento richiama alla memoria un caso simile che risale al 1968, quando l’artista argentino Nicola Garcia Uriburu decise di colorare le acque del Canal Grande di verde in occasione della Biennale d’arte. Uriburu utilizzò un pigmento che rese fluorescenti i microrganismi nell’acqua, creando una performance spettacolare volta a sensibilizzare l’opinione pubblica sulle questioni ambientali, usando il verde come colore simbolo dell’ambientalismo.

Pubblicità

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: Culturando APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Atzori, 123 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it

error: Contenuto protetto!