Seguici sui social

Salute

Nocera Inferiore, salva una vita con la donazione di midollo osseo: sabato 25 la tipizzazione in piazza Diaz

Nel corso della mattinata, a partire dalle ore 8, sarà possibile eseguire la tipizzazione per essere inseriti nella banca dati dei donatori di midollo osseo. Un gesto che può essere fondamentale per la vita di qualcun altro

Pubblicato

il

Cuore e stetoscopio

La donazione di midollo osseo e cellule staminali emopoietiche è una delle pratiche mediche più importanti per la cura delle leucemie e di altre patologie che coinvolgono il liquido ematico e le sue sostanze. Un gesto volontario e gratuito che può essere fondamentale per salvare la vita di molte persone affette da malattie del sangue. È per questo che l’ADMO, Associazione Donatori Midollo Osseo, organizza di frequente iniziative per la sensibilizzazione dei cittadini. Sabato 25 febbraio a Nocera Inferiore, in piazza Diaz, sarà possibile eseguire la tipizzazione del donatore, un processo indispensabile per effettuare una donazione di midollo osseo.

Donazione di midollo osseo: la verifica della compatibilità

Per poter donare del midollo osseo a un paziente, è necessario che il donatore sia compatibile con il paziente che riceverà le cellule staminali. La compatibilità si basa sulle caratteristiche del sistema HLA (Human Leukocyte Antigen), un gruppo di proteine presenti sulla superficie delle cellule del corpo umano; più quelle di donatore e paziente sono simili, più è probabile che la donazione abbia successo.

Come funziona la tipizzazione? È molto semplice: i volontari dell’ADMO raccolgono, in maniera per nulla invasiva, un piccolo campione di saliva del donatore; quest’ultimo verrà successivamente inserito in una banca dati internazionale, che servirà a far combaciare ogni paziente al suo donatore compatibile, proprio in base al processo di cui abbiamo parlato poco fa. Se avviene il matching tra paziente e donatore – la compatibilità è 1 su 100mila – il donatore viene chiamato a donare.

Una volta che il donatore è stato identificato come compatibile con un paziente in cerca di una donazione, si procede al prelievo delle cellule staminali attraverso una semplice procedura ambulatoriale che prevede l’aspirazione del midollo osseo dal bacino del donatore o la raccolta di cellule staminali dal sangue periferico.

Dunque, ADMO sarà a Nocera Inferiore per la sua campagna di sensibilizzazione alla donazione di midollo osseo. Per coloro i quali non vogliano procedere in tal senso, sarà possibile anche donare del sangue grazie alla presenza dell’AVIS: un altro gesto importante per salvare la vita di chi combatte contro una patologia del sangue.

Pubblicità

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: Culturando APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Atzori, 123 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it

error: Contenuto protetto!