Seguici sui social

Calcio

Calcio: gli ottavi di finale di Champions League 2021-2022

PSG e Manchester City hanno ancora una volta dato ottimi segnali per quanto riguarda lo stato di salute del loro sistema di gioco e di una rosa di giocatori sempre più importante

Pubblicato

il

Simone Inzaghi allenatore

Gli ottavi di finale di Champions League propongono ogni stagione una sfida a eliminazione diretta tra le 16 formazioni migliori del torneo. Quest’anno ci sono state alcune sorprese, come l’eliminazione del Barcellona, fatto che non avveniva da diversi anni, ma anche molte conferme. Milan e Atalanta non sono riuscite a superare la fase a gironi, ma avevano trovato sulla loro strada avversari di alto profilo come Villareal, Liverpool, Atletico Madrid e Manchester United. Inter e Juventus sono invece riuscite a passare, un po’ perché hanno affrontato con il giusto atteggiamento tutte le gare, un po’ perché i loro avversari, Chelsea e Real Madrid escluse, non erano di pari grado nella sfida.

PSG e City già favoriti dopo la gara d’andata degli ottavi

Iniziati gli ottavi di finale vediamo subito come PSG e Manchester City abbiano dato ottimi segnali per quanto riguarda lo stato di salute del loro sistema di gioco e di una rosa di giocatori sempre più importante. Tra le due naturalmente la sfida dei parigini è stata quella più impegnativa e risolta solo con il talento e l’estro di un reparto d’attacco di livello eccezionale.

Il Real Madrid di Ancelotti, rinunciando a giocare ha tentato di proporre una gara speculare e votata al contropiede, ma la cosa ha retto fino ai minuti di recupero, quando il PSG ha saputo trovare l’occasione giusta, dopo il rigore sbagliato da Lionel Messi di centrare la vittoria. Altra storia invece per il Manchester City di Pep Guardiola che è virtualmente qualificato per i quarti di finale. La larga vittoria contro lo Sporting è il segnale che il City stava aspettando da tanto tempo e una occasione per avere la rivincita dopo la finale persa durante lo scorso anno contro il Chelsea di Tuchel.

Quali sono le squadre favorite per la vittoria della Champions League

Tra le favorite troviamo naturalmente anche il Bayern Monaco e il Liverpool, mentre avranno un ruolo di outsider di lusso formazioni come Ajax, Manchester United, Chelsea e la stessa Juventus di Allegri. Da notare come a partire da questa edizione i gol in trasferta non valgono più doppio, come da regolamento. Un aspetto che rende di fatto più competitiva questa fase del torneo e che possiamo seguire anche su Pirlo TV, dato che le formazioni che giocano fuori casa non avranno più questo tipo di vantaggio in caso di marcatura realizzata in trasferta. Davvero complicato invece stabilire una gerarchia tra le squadre più quotate per aggiudicarsi questa edizione di Champions League.

I bookmaker hanno deciso di puntare tutto sulla vittoria di una tra le quattro squadre composte da PSG, Bayern Monaco, Liverpool e naturalmente il già citato Manchester City di Guardiola. Diventa però obbligatorio aggiungere una quinta realtà che farà da outsider come già accaduto nelle precedenti edizioni. Tra queste troverebbero spazio una tra Inter e Juventus, così come le stesse formazioni dell’Ajax, del Manchester United di Cristiano Ronaldo e ancora del Chelsea di Tuchel, che potrebbe andare molto vicino al bis, dopo la scorsa edizione. Per avere un riscontro attendibile non rimane che attendere il prossimo mese, quando verranno disputate le sfide di ritorno degli ottavi di finale. Fino a quel momento tutte le 16 formazioni presenti in cartellone avranno almeno una possibilità di superare il turno e fare accesso ai quarti di finale di questa edizione di Champions League.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it