Seguici sui social

Cronaca

Pratola Serra, confermate due incandidabilità. Sentenza ribaltata per altri tre imputati

Conferme per gli ex sindaci Emanuele Aufiero e Antonio Aufiero, mentre posizione ribaltata per Marianna Galdo, Angelo Capone e Felice De Palma

Pubblicato

il

Comune di Pratola

Confermata l’incandidabilità per gli ex sindaci di Pratola Serra Emanuele Aufiero e Antonio Aufiero. Posizione ribaltata per Marianna Galdo, Angelo Capone e Felice De Palma. La richiesta per gli imputati, tutti componenti dell’ultima amministrazione comunale, era arrivata dopo lo scioglimento del consiglio comunale avvenuta nell’ottobre del 2020.

Pratola Serra, la Corte di Appello di Napoli: confermate due incandidabilità, ribaltate tre

Come riportato da Orticalab.it, un anno fa il Tribunale di Avellino aveva disposto, indistintamente, l’incandidabilità per tutti gli amministratori coinvolti nello scioglimento del comune di Pratola Serra. Ma, nella giornata di venerdì 8 luglio, la Quinta Sezione della Corte di Appello di Napoli ha parzialmente ribaltato la sentenza di primo grado, riabilitando e prosciogliendo tre imputati.

I giudici hanno giustificato così l’annullamento dell’incandidabilità per Galdo, Capone e De Palma: “Non vi sono sufficienti e specifici elementi per ritenere che le condotte assunte abbiano dato causa allo scioglimento”.

Conferma invece per i fratelli Aufiero, poiché ritenuti “responsabili della gestione del comune di Pratola Serra, e pertanto dichiarati incandidabili per le prossime due tornate elettorali“.

È un giovane ammiratore del giornalismo in tutte le sue sfumature che prova a raccontare la verità delle cose nel migliore dei modi. Giornalista praticante, attivista antimafia e ogni tanto scrittore di pensieri.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it