Seguici sui social

Attualità

Auto elettriche: come funzionano, perché convengono, cosa assicureranno in futuro

I produttori lavorano attualmente per migliorarne prestazioni e comfort alla guida, ma anche per renderle sempre più ecologiche

Pubblicato

il

Auto a Noleggio
Foto: Motorionline.com

Le istituzioni spingono sempre di più verso l’adozione di auto elettriche, tanto che, secondo alcune stime, entro il 2025 un quarto delle automobili circolanti a livello globale saranno alimentate a batteria. Proviamo a capire meglio come funzionano, che vantaggi hanno e che migliorie renderanno i veicoli con un motore elettrico alimentati tramite batteria le automobili più ambite dell’immediato futuro.

Una piccola guida al futuro delle auto elettriche

I motori auto elettrici moderni sono alimentati da set di batterie al litio di diversa tensione e capacità: l’energia elettrica continua che accumulano viene trasformata in energia alternata dall’inverter e trasmessa al motore che, a propria volta, la sfrutta per mettere in moto le parti meccaniche dell’automobile.

Nella maggior parte dei modelli moderni, quando si rilascia il freno o l’acceleratore, è il motore stesso a fungere da generatore e ricaricare la batteria: è anche per questo che chi ha provato le auto elettriche ne vanta in genere l’ottima ripresa e una guida fluida.

Uno degli aspetti più critici continua a riguardare, invece, l’autonomia di carica. La durata della batteria di una macchina elettrica dipende da molti fattori tra cui le caratteristiche tecniche della vettura o lo stile di guida del singolo automobilista: è per questo che ci sono case produttrici che garantiscono un’autonomia di carica di 200 chilometri e altre che per alcuni modelli ne garantiscono una di addirittura 800 chilometri. Varia molto anche il tempo di ricarica della batteria di un’auto elettriche: alcuni modelli impegnano 30 minuti per raggiungere l’80% della carica, ma per la carica completa possono volerci anche quattro ore.

Pubblicità

Quando si valuta l’acquisto di un’auto elettrica andrebbe tenuto conto, ancora, che le continue ricariche sottopongono la batteria a usura: quando la capacità scende oltre la soglia limite del 70% è necessario sostituirla. Cambiare la batteria di un’auto elettrica ha un costo non indifferente: dai 5 a oltre i 10 mila euro a seconda del modello. La maggior parte delle case produttrici garantiscono una durata minima di almeno 8 anni e 180 mila chilometri: è un arco di tempo però in cui non solo la vettura può andare incontro ad altri guasti e malfunzionamenti, ma rischia soprattutto di svalutarsi al punto che non risulta più conveniente sostituire la batteria.

Noleggio lungo termine auto elettriche: perché conviene e cosa garantisce

La tecnologia alla base del funzionamento delle auto elettriche è infatti in costante evoluzione: i produttori di macchine elettriche lavorano attualmente per migliorarne prestazioni e comfort alla guida, ma anche per renderle sempre più ecologiche. Rapidamente le caratteristiche anche dei modelli di punta diventano, così, obsolete e ne fanno svalutare il valore di mercato. Una valida alternativa all’acquisto è anche per questa ragione il noleggio lungo termine auto elettriche. I contratti di noleggio auto a lungo termine garantiscono l’uso esclusivo della vettura a fronte di un pagamento di un canone mensile fisso in cui sono inclusi la manutenzione ordinaria e straordinaria del veicolo (nel caso delle auto elettriche, quindi, anche l’eventuale sostituzione della batteria), RC auto e tassa di circolazione, assistenza e soccorso stradale 24/7 con la possibilità, per l’automobilista che lo desideri, di aggiungere numerosi plus.

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: Culturando APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Atzori, 123 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it

error: Contenuto protetto!