Seguici sui social

Attualità

Costituzione, l’articolo 14 dice che “il domicilio è inviolabile”: ma quali sono le eccezioni?

L’inviolabilità del domicilio gode di una tutela identica a quella stabilita per la persona. Ma cosa dice la norma, e quali eccezioni prevede?

Pubblicato

il

Costituzione Italiana
foto: BL Magazine

Il domicilio è inviolabile, lo stabilisce l’art. 14 della Costituzione, ma quali sono le eccezioni previste? E che legame intercorre tra la libertà personale e l’inviolabilità del domicilio?

Articolo 14 Costituzione: cosa dice la norma, quali sono le eccezioni

Il domicilio è inviolabile. Non vi si possono eseguire ispezioni o perquisizioni o sequestri, se non nei casi e modi stabiliti dalla legge secondo le garanzie prescritte per la tutela della libertà personale. Gli accertamenti e le ispezioni per motivi di sanità e di incolumità pubblica o a fini economici e fiscali sono regolati da leggi speciali.

L’inviolabilità del domicilio gode di una tutela identica a quella stabilita per la persona. A ben vedere l’inviolabilità del domicilio costituisce una sorta di ampliamento della garanzia della libertà personale. Per questo motivo non è possibile accedere ad un domicilio senza un’autorizzazione motivata da parte dell’autorità giudiziaria, che può emetterla solamente nei modi e nei casi previsti dalla legge. Gli accessi per le perquisizioni possono essere autorizzati nei casi di sospetta violazione della legge, in caso di rischi per la salute o l’incolumità pubblica, quando cioè la tutela del bene pubblico è più importante di quello individuale. Gli accessi sono sempre regolati dalla legge, l’autorità pubblica non può agire in base ad una decisione arbitraria.

Articolo 14 Costituzione, il legame tra la libertà personale e l’inviolabilità del domicilio

Il domicilio costituisce la naturale estensione della persona, il luogo dove ciascuno si sente al sicuro, dove si riposa, passa il proprio tempo libero ecc. La sensazione che si prova nello scoprire che qualcuno ha violato il proprio domicilio, che qualcuno ha messo le sue mani tra le nostre cose, è sgradevole. Ovviamente una perquisizione non ha lo scopo di privarci di qualcosa, ma comporta comunque un’intrusione in una sfera intima e personale. Proprio per queste ragioni la Costituzione dedica all’inviolabilità della propria dimora un articolo specifico e stabilisce vincoli precisi.

Nato a Vico Equense il 26 Aprile 1990, è un giovane avvocato specializzato in diritto penale e tributario. Laureato in Giurisprudenza nel 2016 presso l’Università di Napoli Federico II, e nel 2019 in Management presso l’Università delle Camere di Commercio di Roma. Ambizioso, determinato, ed empatico nei rapporti umani, da sempre attivo nel campo del volontariato e della promozione sociale, schierato accanto dei più deboli per la tutela dei loro diritti. Inguaribile viaggiatore, amante dell’arte e del buon cibo italiano.

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: Culturando APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Atzori, 123 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it

error: Contenuto protetto!