Seguici sui social

Cronaca

Covid, Mario Draghi: “L’Italia è viva, forte, e ha voglia di ripartire”

Il Presidente del Consiglio si dice ottimista e speranzoso sulla ripartenza del motore sociale e produttivo del paese. In arrivo un periodo cruciale per le riforme e gli investimenti

Pubblicato

il

Mario Draghi presidente del Consiglio
Foto: Flickr.com

Si inizia ad intravedere la luce dopo la lunga tempesta dettata dall’emergenza sanitaria da Covid. Dopo tanto tempo, il primo ad essere ottimista è proprio Mario Draghi, che sente la voglia dell’Italia di ripartire al più presto. Intervenendo da Spezzano di Fiorano, il Presidente del Consiglio ha voluto sottolineare il desiderio, palpabile nelle strade e tra la gente, di un ritorno alla normalità.

Covid, le parole di Mario Draghi oggi 1 giugno 2021

Secondo il Premier, è arrivato il momento di “sprigionare le forze produttive ed imprenditoriali”:

E’ la prima volta che esco da Roma da quando la pandemia ha cominciato ad attenuarsi e quello che si percepisce è un sollievo, un entusiasmo, una voglia non solo di ricominciare ma di sprigionare le forze produttive e imprenditoriali, una propria visione.

Il periodo più buio è alle spalle, ma ci sono ancora tanti problemi da affrontare e risolvere:

Quest’Italia è viva, forte, e ha tanta voglia di ripartire. I mesi della pandemia sono stati un disastro sanitario, economico, ma anche culturale, sociale, educativo. Le diseguaglianze sono aumentate. Ma, grazie ai sacrifici degli italiani e alla forte accelerazione della campagna vaccinale, abbiamo davanti una fase nuova. Una fase di ripresa e fiducia, su cui costruire un Paese più giusto e più moderno. E liberare le energie che sono rimaste ferme in questi anni”.

Pubblicità

Senza riforme però, il motore del Paese non può ripartire:

“Gli investimenti e le riforme del nostro Piano non impegnano solo il governo nazionale. Coinvolgono tutti i livelli di governo territoriale e ogni energia produttiva del Paese. Oggi siamo in un luogo di lavoro, di produzione, di successo. È da qui che vogliamo partire per entrare insieme in questa stagione di ripresa e renderla duratura e sostenibile. Perciò serve un’Italia unita nel desiderio di tornare a crescere e credere nel suo futuro”.

Nato ad Avellino nel maggio '95 è un giornalista, attivista antimafia e talvolta scrittore un po' troppo malinconico. Grande appassionato di sport, divoratore di libri e ascoltatore incallito dei Pearl Jam.

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: Culturando APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Atzori, 123 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it

error: Contenuto protetto!