Seguici sui social

Spettacolo

Gino D’Acampo, lo chef di Torre del Greco che ha conquistato Londra: tutto su di lui

Famoso per le sue apparizioni in tv, ha conquistato la celebrità grazie al suo talento e ad alcuni video su YouTube

Pubblicato

il

Gino D'Acampo

È uno degli chef italiani più famosi al mondo, grazie alle risate che ha regalato ai telespettatori nel corso dei suoi programmi, ma anche per il suo grandissimo talento. Parliamo di Gino D’Acampo, che insieme a Damiano Carrara condurrà il programma “Fuori Menù”, trasmesso sul canale Food Network. Scopriamo di più sul cuoco di Torre del Greco, famoso a Londra e non solo, attraverso la sua biografia e la sua vita privata, il numero dei suoi ristoranti, la sua carriera e le stelle Michelin che gli sono state attribuite, ma anche il suo patrimonio e le sue ricette.

Chi è lo chef di Fuori Menù con Damiano Carrara: biografia, vita privata, moglie, figli

Gino D’Acampo nasce a Torre del Greco il 17 luglio 1976. All’età di soli diciannove anni si è trasferito a lavorare nel “The Orchard restaurant”, ad Hampstead, e nel “Cambio restaurant” a Guildford. Un percorso che, sin da quando era giovanissimo, ha evidenziato il talento di D’Acampo; tuttavia, la sua carriera avrebbe potuto prendere una piega sbagliata quando nel 1998 fu condannato all’arresto per aver svaligiato la casa londinese del cantante Paul Young e dovette scontare due anni di prigione.

Attualmente Gino D’Acampo vive ancora in Inghilterra, con la moglie Jessica, con la quale si è sposato nel 2002, a Elstree nel Hertfordshire. D’Acampo ha tre figli, nati dal matrimonio con la sua amata.

Quanti ristoranti ha Gino D’Acampo? La sua carriera, le stelle Michelin, il suo patrimonio

La carriera luminosa di Gino D’Acampo parte nei ristoranti inglesi, ma raggiunge una consacrazione – strano a dirsi – con il settore dei cibi pronti. Lo chef torrese, infatti, vanta una collaborazione con la linea Tesco Finest che è stata davvero importante per permettergli di spiccare il volo.

La prima apparizione di D’Acampo in tv è invece legata a “Great Food Live”, un programma trasmesso su UKTV Food, in qualità di ospite. Successivamente, lo chef ha preso parte a celebri programmi come “Too Many Cooks”, “Gordon, Gino and Fred’s Great Christmas Roast”, “This Morning” e tanti altri.

Quanti ristoranti ha Gino D’Acampo? Stando a un articolo dell’ottobre 2020 di “Anteprima24.it”, lo chef ha al suo attivo la pubblicazione di dodici libri di cucina e gestisce ben trentasette ristoranti. Il patrimonio stimato di D’Acampo sembra invece attestarsi, secondo la stessa fonte, intorno ai 7,8 milioni di sterline. Non sappiamo, invece, se abbia delle stelle Michelin. Anzi, a tal proposito, riferendosi ai francesi, disse a “Leggo.it”: “Se vorrei una stella Michelin? Sa dove gliela infilo?”.

Gino D’Acampo, le ricette più famose del cuoco

Gino D’Acampo è famoso in Regno Unito, ovviamente, per aver interpretato la cucina italiana da protagonista. Lo chef nostrano ha infatti pubblicato sul suo sito ufficiale una raccolta di ricette italiane, o comunque d’ispirazione al nostro Paese. Un omaggio alla sua terra d’origine, decisamente apprezzato Oltremanica, dove la BBC ha persino dedicato una sezione del suo sito BBC Food interamente a lui.

Tra queste, il lemon chicken breast, ovvero il petto di pollo al limone; il tegamino con salsiccia e fagioli; la creamy pasta with salmon e gli italianissimi amaretti.

Quando Gino D’Acampo disse ‘che schifo’ in diretta tv: il video

Gino D’Acampo è famoso in tv per il suo grande talento, ma anche per la sua personalità spiccata. Uno dei video più famosi che ritraggono il cuoco italiano che condurrà “Fuori Menù” insieme a Damiano Carrara è senza dubbio quello in cui ha battibeccato con un’ospite di un suo programma “This Morning”, la cantante Rochelle.

La sua colpa? Quella di voler mettere la panna acida nel ragù. “Che schifo”, una parte dell’esternazione di D’Acampo, che vediamo qui.

If my grandmother had wheels, she would have been a bike: il video della British Carbonara

“Se mia nonna avesse avuto le bici, sarebbe stata una bicicletta”: Gino D’Acampo lo ha detto davvero, in una puntata di una sua trasmissione, quando Holly Willoughby provò a ricordargli che in Gran Bretagna esiste una British Carbonara, diabolica variante di uno dei più tipici piatti italiani.

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, è fotoreporter e giornalista nel settore dell'informazione sportiva. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione nel 2016 presso l'Università degli Studi di Salerno, e nel 2018 in Corporate Communication e Media nello stesso ateneo. Passionale, creativo, amante della comunicazione face-to-face, è da sempre patito di calcio, del quale è affascinato in ogni sua sfaccettatura. Ha praticato la pallacanestro a livello agonistico per diversi anni. Tra i suoi hobby non si possono tralasciare la musica, la fotografia e la cucina.

Notizie Flash

';

I più letti

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it