Seguici sui social

Cronaca

Italia in zona bianca da domani: solo la Valle d’Aosta resta gialla

Tutte le regioni del nostro Paese saranno inserite nella fascia con meno restrizioni, ad eccezione della più piccola. Scatta anche la quarantena di 5 giorni per chi arriva dalla Gran Bretagna

Pubblicato

il

Roberto Speranza
foto: Flickr.com

L’Italia a grandi falcate verso la zona bianca. Tutte le regioni del nostro Paese, da domani, lunedì 21 giugno, saranno inserite nella fascia con meno restrizioni. Tranne la Valle d’Aosta: la più piccola delle regioni italiane fa eccezione, rimanendo ancora in zona gialla, fino al 28 giugno.

Un Paese tutto bianco, con Basilicata, Calabria, Campania, Marche, Toscana, Sicilia e Provincia autonoma di Bolzano che entrano nell’area senza restrizioni che non siano mascherine, distanziamento, igiene delle mani e divieto di assembramento. Non ci sarà più il coprifuoco, una delle principali misure che contraddistinguevano tutte le altre fasce di restrizioni (gialla, arancione e rossa).

Da domani scatta anche la quarantena di 5 giorni per chi arriva dalla Gran Bretagna, in base all’ordinanza dei giorni scorsi del ministro della Salute, Roberto Speranza. Obiettivo quello di frenare il contagio della variante Delta del coronavirus, che sta dilagando nel Regno Unito. A tal proposito, viene imposto anche l’obbligo del tampone, senza esenzione per i vaccinati.

Notizie Flash

';

I più letti

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it