Seguici sui social

Cronaca

Pratola Serra, scuola modulare: Procura chiede il processo per 19 indagati

Agli imputati contestati i reati di turbata libertà degli incanti, abuso in atti di ufficio e in due casi contestata anche un’ipotesi di falso e una di peculato. L’udienza del GUP Fabrizio Ciccone è prevista per l’11 aprile 2022

Pubblicato

il

Comune di Pratola Serra

La Procura di Avellino, nell’ambito dell’inchiesta sulla scuola modulare nel comune di Pratola Serra, ha chiesto il rinvio a giudizio per 19 persone. Agli indagati contestati i reati di turbata libertà degli incanti, abuso in atti di ufficio e in due casi contestata anche un’ipotesi di falso e una di peculato. L’udienza del GUP Fabrizio Ciccone è prevista per l’11 aprile 2022.

Pratola Serra, chiesto il rinvio a giudizio per 19 indagati per la questione “scuola modulare”

La questione tensostruttura o scuola modulare è stata al centro della relazione antimafia allegata allo scioglimento del consiglio comunale avuto nell’ottobre del 2020. Sotto la lente d’ingrandimento degli inquirenti, con le indagini che si sono concluse il 3 maggio 2021, ci sarebbero delle anomalie sull’affidamento dei lavori, ritenuto illegittimo, fino ad arrivare a fatture inerenti a lavori sulla struttura che andrebbero in contrasto con quanto stipulato nel contratto con la ditta aggiudicataria.

Come riportato dall’edizione odierna de “Il Quotidiano del Sud – Corriere dell’Irpinia”, gli indagati per i quali il Pm Francesco Toscano ha firmato la richiesta di rinvio a giudizio sono: gli ex sindaci Emanuele e Antonio Aufiero, Myriam Feleppa già segretaria comunale, Antonello Pesa dirigente Utc, Michele e Mariangela Izzo imprenditori e rappresentanti della ditta aggiudicataria.

Gli amministratori comunali sono: Angelo Capone, Marianna Galdo, Felice De Palma, Simona Silano, Flora De Fabrizio, Massimo Panza, Stefania Scannella, Graziano Fabrizio, Marco Petruzziello, Nicolina Scannella e Giovanni Melillo. Nello specifico si tratta di assessori e consiglieri che si sono succeduti nelle ultime due amministrazioni.

La contestazione per i consiglieri comunali è quella di concorso in abuso di ufficio; mentre per assessori ed ex sindaci, insieme ai responsabili dei settori comunali ci sono svariate contestazioni legate alla turbativa d’asta. Il Giudice per le Udienze Preliminari si pronuncerà il prossimo 11 aprile.

Pubblicità

Nella giornata di giovedì 17 marzo 2022 è arrivata l’ufficialità del processo per 10 ex amministratori, nell’ambito di un altro filone di indagine, tutti riconducibili all’ex amministrazione Aufiero. Il dibattimento inizierà il 21 ottobre 2022.

Nato ad Avellino nel maggio '95 è un giornalista, attivista antimafia e talvolta scrittore un po' troppo malinconico. Grande appassionato di sport, divoratore di libri e ascoltatore incallito dei Pearl Jam.

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: Culturando APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Atzori, 123 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it

error: Contenuto protetto!