Seguici sui social

Cronaca

Ucraina, missile sulla stazione di Kramatorsk: “Morti 39 civili”

All’interno della struttura e sui binari ferroviari erano presenti, secondo le autorità ucraine, circa 4mila persone. Il numero dei feriti è in costante aumento e aggiornamento

Pubblicato

il

Carri Armati Esercito

La guerra Ucraina Russia si macchia di un nuovo tragico episodio: un missile russo ha colpito la stazione di Kramatorsk, causando la morte di 39 civili. All’interno della struttura e sui binari ferroviari erano presenti, secondo le autorità ucraine, circa 4mila persone. Il numero dei feriti è in costante aumento e aggiornamento.

Guerra Ucraina Russia, Kiev: “Mosca risponderà davanti alla legge per ogni vita uccisa”

Il presidente ucraino Volodymyr  Zelensky in un messaggio video rivolto al parlamento finlandese ha commentato l’attacco alla stazione:

Gli occupanti hanno colpito la stazione ferroviaria di Kramatorsk Point U, dove migliaia di pacifici ucraini stavano aspettando di essere evacuati… Circa 30 persone sono morte, circa 100 persone sono rimaste ferite in varia misura. Sul posto sono già presenti polizia e soccorritori. I russi disumani non abbandonano i loro metodi. Non avendo la forza e il coraggio di opporsi a noi sul campo di battaglia, stanno cinicamente distruggendo la popolazione civile. Questo è un male che non ha limiti. E se non viene punito, non si fermerà mai“.

Ha poi continuato: “Quella di Kramatorsk era solo la solita stazione ferroviaria nell’Ucraina orientale dove le persone si erano radunate in attesa dell’evacuazione. In questo modo la Russia protegge i russofoni nell’Ucraina orientale? Qualcuno può spiegare perché la Russia ha bisogno di questa guerra? Perché sparare ai civili con i missili? Perché questa crudeltà?“.

Sul missile che ha colpito la stazione di Kramatorsk c’era scritto “Per i bambini”

Nelle foto che, immediatamente dopo l’attacco, sono state diffuse, si può leggere la scritta, in russo, “Per i bambini” che campeggia sul missile:

Pubblicità

Nato ad Avellino nel maggio '95 è un giornalista, attivista antimafia e talvolta scrittore un po' troppo malinconico. Grande appassionato di sport, divoratore di libri e ascoltatore incallito dei Pearl Jam.

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: Culturando APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Atzori, 123 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it

error: Contenuto protetto!