Seguici sui social

Calcio

Avellino-Picerno: pari dei Lupi con i lucani, si complica la corsa al primato

I biancoverdi frenano al “Partenio-Lombardi” nonostante l’uomo in più per metà secondo tempo. Maniero di rigore acciuffa gli ospiti, ma è solo pari

Pubblicato

il

Stadio Partenio Avellino notte
Foto: Zetanews.it

Frenata inaspettata da parte dell’Avellino, che questo pomeriggio al “Partenio-Lombardi” non va oltre l’1-1 contro un coriaceo Picerno. La squadra lucana, che in settimana ha cambiato allenatore, era passata in vantaggio dopo 10’ di gioco: errore abbastanza clamoroso di Tito, che di testa, nel tentativo di servire Forte, favorisce l’inserimento di De Cristofaro che supera il portiere biancoverde e insacca a porta sguarnita.

L’Avellino si scuote e cerca subito il pari al 20’ con un cross a rientrare di Micovschi che trova Silvestri sul secondo palo, ma il tentativo del difensore irpino finisce di poco sul fondo. Pericoloso Kanoutè, che prima colpisce una traversa di testa (29’), poi serve Maniero che sotto misura chiama Viscovo al doppio intervento, aiutato nuovamente dalla trasversale (40’).

Il Picerno riesce a chiudere il primo tempo davanti, ma ad avvio ripresa arriva il pareggio dell’Avellino: Allegretto atterra il solito Kanoutè sul limite dell’area di rigore, l’arbitro assegna il penalty e Maniero non sbaglia per l’1-1 al 48’. La gara sembra prendere decisamente la direzione irpina al 55’, quando il centrocampista Massimo D’Angelo lascia in dieci uomini il Picerno per doppia ammonizione, ma la squadra di Braglia non riesce a concludere verso la porta prima del 72’, quando ancora Kanoutè impegna Viscovo dopo un bell’uno-due con Gagliano; la vera occasione biancoverde arriva al 78’: ancora una volta è pericoloso Maniero, che impatta di testa una punizione dalla destra di Aloi, ma colpisce in pieno l’incrocio dei pali.

L’Avellino, scoraggiata dai continui episodi sfortunati, rischia addirittura di capitolare all’82’, quando il palo impedisce a De Cristofaro di siglare un’incredibile doppietta per gli ospiti dopo un bel contropiede. L’ultimo sussulto della gara porta la firma di Mastalli, che all’83’ riceve il cross di Rizzo ma spreca tutto a pochi passi da Viscovo. Non succede nulla nel finale, il pari lascia l’Avellino con l’amaro in bocca soprattutto in ottica classifica: è infatti un passo falso che rischia di compromettere la corsa al primato per i biancoverdi, mentre è un ottimo punto per i lucani.

Avellino-Picerno 1-1: il tabellino della gara

AVELLINO (4-2-3-1): Forte; Rizzo, Silvestri, Dossena, Tito (68’ Mignanelli); Aloi (82’ De Francesco), D’Angelo (68’ Gagliano); Micovschi (46’ Carriero), Kanoute, Di Gaudio (68’ Mastalli); Maniero. A disp.: Pane, Bove, Sbraga, Matera, Messina, Plescia. All.: Braglia.

PICERNO (4-2-3-1): Viscovo; Finizio, De Franco, Allegretto, Guerra; De Cristofaro (88’ Vanacore), Pitarresi; Terranova (58’ De Marco), Reginaldo (58’ De Ciancio), D’Angelo M.; Gerardi (88’ Carrà). A disp.: Summa, Garcia, Alcides Dias, Setola, Viviani, Dettori, Coratella, Esposito. All.: Colucci.

Arbitro: Centi di Terni.

Marcatori: 10′ De Cristofaro (P), 48’ rig. Maniero (A)

Notizie Flash

';

I più letti

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it