Seguici sui social

Web

Borsa e investimenti: ecco le strategie più diffuse per operare sui mercati senza rischi

È importante capire quali siano le strategie migliori per operare sui mercati finanziari senza correre il rischio di essere truffati e perdere i propri risparmi

Pubblicato

il

Investire in borsa

Sempre più persone si avvicinano al mondo della borsa e degli investimenti finanziari, come dimostrato dai numeri in continua crescita del settore e dalla tantissime ricerche effettuate con questo proposito sul web.

In particolare le persone tendono a chiedersi quali siano le strategie migliori per operare sui mercati finanziari senza correre il rischio di essere truffati e perdere i propri risparmi. Questa valutazione è molto importante ed è alla base del trading online, dove le piattaforme di riferimento conducono continuamente campagne informative al riguardo.

Il fatto che sempre più persone desiderino investire in completa autonomia è dovuto all’avvento della cosiddetta finanza personale, ovvero agli investimenti che non prevedono il ricorso ad intermediari bancari o postali.

Naturalmente, come sottolineato anche dagli esperti di Mercati24.com, in questi casi è innanzitutto fondamentale capire come investire in borsa senza rischi, intraprendendo un percorso di formazione solido, che permetta di orientarsi verso piattaforme autorizzate, di acquisire le conoscenze necessarie per evitare le truffe e individuare la strategia più indicata per le proprie esigenze.

Come operare sui mercati senza rischi: la scelta della piattaforma

Innanzitutto, per iniziare a investire in borsa è possibile iscriversi gratuitamente ad un broker di riferimento del settore, come ad esempio eToro, XTB, Plus 500, IQ Option, Trade.com o Capex.com.

La prima di questi, eToro, è la più famosa e gettonata, tanto da essere al momento il leader del settore, e presenta anche una funzionalità molto apprezzate dai principianti che desiderano da subito iniziare ad investire. Si tratta dell’uso del copytrading, ovvero della modalità che permette di replicare le operazioni fatte da un investitore che si è contraddistinto per i risultati ottenuti in passato.

Il copytrading è una strategia molto interessante e sempre più utilizzata perché presenta le seguenti particolarità:

  • Importo scelto da chi investe;
  • Ampio livello di diversificazione;
  • Possibile consultare lo storico;
  • Grado di rischio conosciuto in anticipo;
  • Informazioni fornite dal popular investor;
  • Massima facilità di attuazione;
  • Apertura e chiusura libera.

Questa modalità di investimento rappresenta una strategia molto gettonata dei principianti che prima di iniziare ad investire desiderano integrare un’esperienza pratica al periodo di formazione teorica.

Le strategie più diffuse per investire in borsa

In generale per elaborare una buona strategia di investimento è necessario seguire i trend, rialzisti o ribassisti, che possono essere ottenuti con l’analisi tecnica. Questa è letteralmente fondamentale per le operazioni fatte con un orizzonte temporale molto breve.

Per gli investimenti più a lungo termine è invece molto importante l’utilizzo dell’analisi fondamentale e della scelta di società che hanno tutte le carte in regola per ampliare il proprio business nel futuro. Questa strategia è una delle più utilizzate da sempre e prende il nome di “Growth Investing”.

Con questa modalità di investimento un azionista è attivo nella ricerca di titoli con un alto potenziale di crescita, e non bada invece al fatto che queste società presentino o meno dei dividendi. Nello specifico con questa tecnica vengono ricercate aziende che possono rivelarsi in grado di innovare e rivoluzionare un settore nel corso di qualche anno – come avvenuto con Amazon. Di conseguenza ovviamente il Growth investing è sempre orientato nel lungo termine. Molto utilizzata è poi anche la strategia del “Value Investing”, ovvero della strategia creata da Warren Buffet, uno degli investitori più conosciuti al mondo.

Quest’ultima strategia prevede la ricerca di azioni che generano in modo regolare dei dividendi interessanti che vengono poi ripartiti tra gli azionisti. Anche questa strategia è ovviamente pensata per il lungo periodo e necessità di solito di capitali elevati per offrire dei risultati apprezzabili.

Nello specifico però queste due strategie consentono di limitare i rischi, al contrario di quelle improntate sul breve periodo, come ad esempio lo “Scalping” (apertura e chiusura di molte posizioni in pochissimo tempo), che hanno invece un grado di rischio decisamente più elevato.

';

Notizie Flash

Zetanews.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Nocera Inferiore n° 9/2019 dell' 11 dicembre 2019 RC 19/1808 - Editore: AGER AGRI APS, con sede in Nocera Inferiore (SA), via Libroia, 41 - [email protected] - © Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.zetanews.it

error: Contenuto protetto!